Quotidiani locali

villimpenta

Tentò di baciarla: prende 8 mesi

Il pubblico ministero aveva chiesto invece due anni di reclusione

VILLIMPENTA. Otto mesi per aver tentato di baciare una ragazza. Il pubblico ministero aveva chiesto una condanna a due anni di reclusione. Si è concluso il 26 febbraio il processo nei confronti di N. F., 49 anni, di Gazzo Veronese, finito alla sbarra con l’accusa di violenza sessuale. La vittima, una ragazza di 32 anni, ha raccontato che nella tarda serata del 30 novembre 2104 si trovava in un bar di Villimpenta, insieme ad un amico, nipote dello stesso imputato. E che a un tratto l’uomo ha tentato di baciarla sulla bocca.

«L’ho respinto, ma lui mi ha dato un pugno in faccia». Dopo un po’ di parapiglia entrambi se ne erano tornati a casa. «Volevo solo che mi chiedesse scusa - ha ribadito la donna ai giudici - Non l’ha fatto e allora l’ho denunciato». L’imputato, che ha accettato di rispondere alle domande del pubblico ministero e dei giudici, ha dato una versione diversa dell’accaduto.

«Sono una persona cordiale e quando incontro qualcuno di solito do tre bacini...usa così. Quella sera ero in bicicletta, mi sono avvicinato alla ragazza e stavo per salutarla nel solito modo quando mi sono sbilanciato e così le mie labbra hanno sfiorato le sue. Tutto qui». (gol)
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro