Quotidiani locali

porto mantovano

Tenta il suicidio con il gas di scarico dell'auto, salvato da due agricoltori

Il giovane aveva collegato un tubo alla marmitta e all'abitacolo della vettura in cui si trovava

PORTO MANTOVANO. Giovane aspirante suicida salvato da due agricoltori. E’ successo mercoledì mattina poco prima delle dieci in strada Bertone a Soave, praticamente l’argine del Diversivo. Due contoterzisti alla guida dei loro trattori, Diego Ghidorzi, 35 anni di Porto Mantovano e Cristian Barbieri, 40 anni, di Roverbella stavano compiendo alcuni lavori ai terreni in preparazione della primavera. A un certo punto vedono l’auto ferma sul piccolo argine del Diversivo.

«In un primo momento abbiamo pensato a una coppietta che si era appartata, anche se l’orario in effetti era un po’ strano. Ma è stato solo un attimo - ci racconta Diego - perché appena ci siamo avvicinati abbiamo visto il tubo di gomma che usciva dalla marmitta ed era collegato all’interno della vettura». Chiaramente Diego e Cristian hanno capito subito cosa stesse succedendo e non hanno perso tempo.

«Abbiamo aperto lo sportello, non era chiuso dall’interno, e seduto al posto di guida c’era un giovane. Evidentemente aveva appena acceso l’auto, era ancora cosciente e non dava segni di stare male. L’abbiamo convinto a uscire, gli abbiamo fatto forza». Il ragazzo, poco più che trentenne, non ha opposto resistenza: ripeteva di volerla far finita, di essere stanco di tutto. Ha raccontato di non aver più un lavoro e di essere in cura per depressione. «Lo abbiamo rincuorato, gli abbiamo fatto capire che tutto può essere risolto, che tutti quanti noi abbiamo dei problemi ma si trova sempre il modo di uscirne. Alla fine è sembrato sollevato e ci ha stretto la mano». Il trentenne è stato quindi preso in cura dal 118 che ha lo ha accompagnato per una visita al pronto soccorso del Poma.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro