Quotidiani locali

solferino 

«Bignotti? Con lui troppi disagi»

La polemica sui rifiuti: la maggioranza replica all’ex sindaco

SOLFERINO. L'amministrazione di Solferino replica alle accuse di ipocrisia che l'ex sindaco Bignotti aveva rivolto alla maggioranza sulla questione della tariffa dei rifiuti. «Dopo aver inutilmente tentato, durante la presentazione in consiglio del piano rifiuti, di trovare motivi di critica per poterci attaccare, ha scoperto invece che il piano conteneva vantaggi per i cittadini. Da qui la geniale idea di attribuirsene il merito», parte alla carica la maggioranza. «Vorremmo ricordare a Bignotti un particolare che gli è sfuggito. Quello di cui si parla non è il contratto sulla raccolta differenziata, firmato quello sì dalla sua amministrazione nel 2011 la cui scarsa informazione e chiarezza ha causato notevoli disagi. Con l’insediamento della nostra amministrazione siamo riusciti a razionalizzare e migliorare il servizio abbassando il costo della bolletta e portando il piano a 207.330 euro. Con un risparmio quindi superiore ai 70mila euro».

La maggioranza, dunque rivendica che «il nuovo contratto di gestione è stato concordato dalla nostra amministrazione nel febbraio 2016, quando in consiglio si discuteva il nuovo affidamento per una durata decennale 2017-2026. In quella seduta Bignotti, insieme ai suoi consiglieri, aveva votato contro al nuovo servizio che, con il piano finanziario 2018 approvato nell’ultimo consiglio, si assesta sui 206.888 euro, fatto che garantisce di poter abbassare ancora la bolletta». La maggioranza conclude ricordando che «gli elogi di Legambiente non sono certo rivolti al sistema di raccolta ma bensì ai nostri concittadini. Comprendiamo come questo sistema costituisca un impegno per i solferinesi: i miglioramenti conseguiti nella differenziata non possono che attribuirsi al senso civico dei nostri concittadini». (l.c.)

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro