Quotidiani locali

ceresara

Nuora maltrattata. La suocera violenta rinviata a giudizio

Ceresara. La giovane picchiata e chiusa a chiave in casa. Ridotta a mangiare una volta al giorno perché senza lavoro 

CERESARA. A giudizio la suocera violenta. Ieri mattina il giudice Matteo Grimaldi ha accolto la richiesta di abbreviato e il 18 maggio deciderà sulla sorte della donna che, dopo i gravissimi episodi di cui si è resa protagonista, è stata trasferita in una comunità gestita da suore nel Bresciano. È accusata di maltrattamenti in famiglia e addirittura di sequestro di persona. Vittima di queste assurde violenze la giovane nuora che per mesi ha vissuto un autentico inferno. Una serie di maltrattamenti avvenuti anche con la complicità del marito.

Episodi da brivido quelli elencati nel capo d’imputazione. In due occasioni, nell’aprile del 2016, periodo in cui la giovane nuora lavorava, a causa di un ritardo di pochi minuti nel tornare a casa, l’avrebbe chiusa fuori costringendola a dormire all’aperto. Il mese successivo, dopo averla rimproverata per non lavorare tutti i giorni l’ha colpita con un bastone sulla coscia.

E in ottobre, avendo perso il lavoro la nuora, privata dei suoi abiti, è stata costretta a mangiare una sola volta al giorno. Quasi quotidianamente veniva costretta a lavare il pavimento del bagno con lo spazzolino da denti, per poi colpirla con calci nella zona pubica. Negli ultimi tempi sia il marito, anche lui indagato, che la suocera la costringevano a rimanere in casa. Quando uscivano portavano con sé le chiavi, tanto da costringere la ragazza a fuggire dalla finestra e a raggiungere a piedi l’abitazione dei genitori - a circa nove chilometri di distanza - seminuda e in ciabatte.

Ma c’è dell’altro: in un’occasione le aveva impedito di avvicinarsi ai figli.

La suocera, in concorso con il figlio, dovrà rispondere anche di sequestro di persona per aver chiuso più di una volta la nuora in casa, portando via ogni volta la chiave.

E tutto questo è avvenuto alla presenza di due bambini, di cui possiamo soltanto immaginare le conseguenze psicologiche.

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro