Quotidiani locali

il lutto

Addio a Vittoria-Nina Simone, Salverà cinque persone

La 53enne di Pozzolo Vittoria Vanoni, in arte Nina-Simone, è morta alcuni giorni fa in Croazia per un aneurisma

POZZOLO SUL MINCIO. Salverà almeno cinque vite Vittoria Vanoni, 53 anni, l’artista morta alcuni giorni fa, a causa di un aneurisma cerebrale mentre si trovava a Rovigno, in Croazia, per una visita di controllo in una clinica odontoiatrica.

Vittoria, che da vent’anni viveva a Rivoltella del Garda, vicino a Desenzano, era originaria di Pozzolo sul Mincio dove vive ancora la sua famiglia, la mamma Maria, le sorelle Ornella e Franca (quest’ultima abita a Goito) Vittoria, che di professione era estetista e tatuatrice, era nota nel Bresciano come artista a 360 gradi. Con il nome d’arte Nina Simone, si era fatta conoscere come ballerina di burlesque, soubrette e come modella in sfilate vintage. Si era esibita in alcuni dei locali storici della zona, su tutti l'Art Club, ed era seguita e apprezzata in molti ambiti artistici.

Il 21 febbraio, appena dopo essere arrivata a Rovigno per una cura in una clinica dentistica si era sentita male: probabile aneurisma. D’urgenza era stata trasportata all’ospedale di Pola, ma le sue condizioni erano apparse subito gravissime.

Dopo una settimana di agonia, il 26 febbraio, Vittoria era stata trasferita in ospedale a Trieste ma ormai non c’era più niente da fare; il giorno dopo era stata dichiarata la morte clinica. Con il consenso dei famigliari, è stato compiuto l’espianto degli organi: sono stati prelevati cuore, polmoni, fegato, reni, pancreas che sono già stati impiantati ad almeno cinque persone.

I funerali di Vittoria Vanoni sono già stati celebrati a Rivoltella. Oltre alla mamma e alle sorelle Ornella, parrucchiera a Pozzolo e Franca, infermiera al San Clemente, Vittoria lascia il figlio Leonardo, 15 anni e il marito Vittorio Abate, maestro di scuola primaria.

Tanti i messaggi di cordoglio arrivati alla famiglia e pubblicati anche sul profilo Facebook di Vittoria. “Ci vediamo in paradiso, stella mia”, scrive Amina. “Fai buon viaggio e veglia sulle persone più care”, aggiunge Nicoletta. “Mi mancherai”.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro