Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Ai ragazzi di Villaggio Sos un istituto scuola-lavoro

La cooperativa sociale affitta la sede di via Torelli dove Ial-Cisl faceva formazione  Ampliato il servizio di attività didattica con sostegno e orientamento per il futuro

Villaggio Sos, la cooperativa sociale che da oltre vent’anni è impegnata nell’accoglienza di bambini e ragazzi da zero a diciotto anni privi di sostegno famigliare, allarga servizi e orizzonti grazie a una quarta struttura che si aggiunge alle tre già attive in strada Bosco Virgiliano. Nei giorni scorsi i vertici dell’associazione hanno trovato un’intesa con la Cisl Asse del Po per avere in affitto la parte dell’edificio di via Torelli che fino al 2012 ha ospitato i corsi dello Ial (Innovazi ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

Villaggio Sos, la cooperativa sociale che da oltre vent’anni è impegnata nell’accoglienza di bambini e ragazzi da zero a diciotto anni privi di sostegno famigliare, allarga servizi e orizzonti grazie a una quarta struttura che si aggiunge alle tre già attive in strada Bosco Virgiliano. Nei giorni scorsi i vertici dell’associazione hanno trovato un’intesa con la Cisl Asse del Po per avere in affitto la parte dell’edificio di via Torelli che fino al 2012 ha ospitato i corsi dello Ial (Innovazione, apprendimento e lavoro) dove si sono formati migliaia di ragazzi nel settore meccanico ed elettrico.

L’accordo rappresenta un vantaggio sia per la Cisl che per Villaggio Sos: il sindacato rimette a reddito un edificio sfitto da sei anni e continua l’attività dello Ial nella sede di Viadana, mentre la cooperativa sociale avrà a disposizione nuovi spazi da dedicare soprattutto al dopo-scuola dei ragazzi e all’attività di orientamento al lavoro. Nei giorni scorsi è stato firmato il contratto tra il presidente di Villaggio Sos, Dante Ghisi, il segretario della Cisl Asse del Po, Dino Perboni, e il presidente di Mantova formazione servizi della Cisl, Marco Ceccherini.

«Con l’ingresso in questo immobile, che tra l’altro è poco distante dagli altri tre che gestiamo – spiega il presidente di Villaggio Sos – abbiamo concluso la fase di ricerca che durava da parecchi mesi. La nostra necessità era di trovare nuovi spazi per ampliare alcuni servizi che già offrivamo in strada Bosco Virgiliano e per attivarne dei nuovi, e mi riferisco a tutta l’attività del dopo-scuola e all’orientamento e all’indirizzo al lavoro per coloro che stanno raggiungendo la maggiore età. E l’edificio di via Torelli, che per anni ha ospitato i corsi di formazione della Cisl, per noi era perfetto dal punto di vista logistico».

Dante Ghisi sottolinea che nello stabile ex Ial saranno forniti i servizi collaterali legati all’attività scolastica, alla formazione personale e sociale e all’orientamento lavorativo dei ragazzi.

«Da parte della Cisl – spiega il segretario Dino Perboni – questo accordo rappresenta un modo per fornire un aiuto a una cooperativa sociale che offre servizi di qualità per l’accoglienza e il reinserimento sociale e famigliare di ragazzi che hanno incontrato pesanti difficoltà e contemporaneamente siamo riusciti a rimettere a reddito un nostro immobile che era vuoto e sfitto da almeno sei anni».

Villaggio Sos di Mantova conta già tre strutture residenziali, in strada Bosco Virgiliano, che ospitano in media venticinque ragazzi strappati ai loro genitori per vari motivi.