Quotidiani locali

Vai alla pagina su Elezioni politiche 2018
La Lombardia va a Fontana
regionali 2018

La Lombardia va a Fontana

Migliorato il risultato di Maroni. Il primo atto del presidente: «Più asili gratuiti»

MILANO. In Lombardia continua il dominio incontrastato del centrodestra, che governa la Regione dal 1994 e si prepara a farlo per altri cinque anni con Attilio Fontana, l'ex sindaco di Varese, che ha vinto, a scrutinio ancora da terminare, con oltre il 53% dei voti. Il risultato (nettamente superiore rispetto al 42,8% registrato cinque anni fa da Roberto Maroni) conferma il buon momento del centrodestra e in particolare della Lega, che con il 33% sorpassa e doppia i voti di Forza Italia. A questo punto si capovolgono quindi nella coalizione i rapporti di forza, anche in vista della composizione della giunta, con un ruolo preponderante del Carroccio.

«I numeri - ha commentato Fontana dalla sede del Carroccio in via Bellerio - vanno ben oltre le mie iniziali speranze». L'addio di Maroni, che ha annunciato solo tre mesi prima delle elezioni di non volersi ricandidare, è stato l'unico sussulto di una campagna in cui il semi-sconosciuto Fontana (leghista da una vita ed ex presidente del Consiglio regionale, diventato famoso per una frase sulla «razza bianca» di cui anche ieri si è scusato) ha sfidato il sindaco di Bergamo Giorgio Gori, renziano della prima ora, ex direttore di Canale 5 sposato con Cristina Parodi, che ieri nell'attesa del risultato finale ha voluto essere al suo fianco al comitato elettorale e per una passeggiata in corso Buenos Aires con le figlie.

Nonostante la maggiore notorietà dell'esponente del Pd (che ha ottenuto un paio di punti in più delle liste che lo appoggiano), è stata da subito chiara la vittoria di Fontana, a cui in serata è arrivato anche l'in bocca al lupo di Dario Violi, il candidato dei 5 stelle che ha ottenuto il 16%. Un buon risultato, però non molto superiore al 13 di cinque anni fa.

Il rivale Giorgio Gori si è fermato intorno al 26% con il Pd che non arriva al 19% e LeU con il suo candidato che non entra nemmeno in consiglio.

«Con Fontana a livello di necessità istituzionale collaborerò e voglio farlo: troveremo la formula», ha detto il sindaco di Milano, Giuseppe Sala. Che tuttavia per la parte avversaria ha un «consiglio»: «Quelli che stanno dall’altra parte non siano arroganti. Quando sento il segretario della Lega Lombarda dire che Gori è stato un pessimo candidato, se vogliamo collaborare io eviterei questi toni». Poi un avvertimento: «Non è perché l’aria è cambiata che noi a Milano cambiamo il nostro atteggiamento. Chiediamo il massimo rispetto perché pensiamo di meritarcelo. Quindi ci vuole un atteggiamento diverso».

Da parte sua, Fontana, che ha ringraziato Matteo Salvini ma ha anche rivendicato di aver «interpretato nel modo giusto la campagna elettorale» ha iniziato a dettare l'agenda: una serie di incontri con Roberto Maroni per «parlare delle cose che sono sul tavolo». D'altronde il nuovo governatore della Lombardia non ha mai nascosto di voler essere in continuità con la giunta Maroni, di cui è amico da oltre quarant'anni. «Sono felice per la vittoria in Regione Lombardia di Attilio Fontana, mio degnissimo successore» ha twittato Maroni. Il primo provvedimento che Fontana, accompagnato ieri come un'ombra dalla figlia Cristina, intende varare è allargare la fascia di famiglie che accede agli asili gratuitamente. E poi c'è da andare avanti con il processo dell'autonomia. Il passaggio di consegne fra il governatore uscente e il vincitore delle elezioni dovrebbe essere intorno al 20 marzo.

«La netta affermazione di Fontana - ha commentato Paolo Romani, presidente dei senatori di Forza Italia - dimostra che lo schema vincente, nelle realtà locali così come a livello nazionale, è quello del centrodestra unito. Sono convinto che Attilio, che anche in passato ha dimostrato il suo legame col territorio e la capacità di difenderne gli interessi, è l’uomo giusto per fare della Lombardia la regione leader in Europa».
 

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro