Quotidiani locali

Vai alla pagina su Elezioni politiche 2018
L’appello dei sindaci del sisma: «Fontana nomini presto il commissario»
elezioni 2018

L’appello dei sindaci del sisma: «Fontana nomini presto il commissario»

La Maretti dopo l’addio della Baroni: «Siamo molto preoccupati, ci sono scadenze da rispettare». Zacchi è tranquillo: «I nuovi parlamentari e la Regione garanzia che l’attenzione non mancherà»

MANTOVA. Il faticoso cambio di governo che si prospetta a Roma e la nomina della nuova giunta regionale nel segno della continuità tengono desta l’attenzione dei sindaci del terremoto. L’attuale commissario nominato dal Pirellone Anna Lisa Baroni è stata eletta in parlamento e per avere il suo sostituto si dovrà attendere che la nuova amministrazione Fontana si metta in moto. Anche il nuovo commissario nazionale non è dietro l’angolo. Il rischio è che passino alcuni mesi prima di riavere i referenti dei terremotati mantovani a Roma e a Milano, in una fase delicata della ricostruzione a sei anni dalle scosse che nel maggio 2012 devastarono la bassa. Alcuni primi cittadini del cratere sono preoccupati e chiedono che si faccia il più in fretta possibile per rimettere le istituzioni al servizio dei territori da ricostruire; altri sono convinti che la continuità di governo assicurata in Regione e le persone esperte della tematica trapiantate a Roma siano una garanzia per i mantovani.

«Abbiamo già espresso alla Baroni le nostre preoccupazioni» afferma Simona Maretti, sindaco Pd di Moglia. «La struttura commissariale regionale deve andare avanti - dice - e dobbiamo capire al più presto chi sarà il nostro referente regionale. Abbiamo bisogno di stringere i tempi perché non vorremmo rivivere il 2013 quando siamo stati fermi per 4-5 mesi». Per il sindaco i territori terremotati «non possono rimanere a lungo senza una guida perché c’è tanto da fare». Cita le pratiche agricole e commerciali che la Regione presto dovrà rendicontare all’Unione Europea, i piani per i centri storici da mandare avanti, la riapertura dei termini per consentire ai privati rimasti fuori dalla ricostruzione di avere i fondi. «Dobbiamo poi assumere personale per i nostri uffici tecnici; noi faremo i concorsi ma servono le ordinanze della Regione».

Il collega di Poggio Rusco, Fabio Zacchi di Forza Italia, si dice «per nulla preoccupato. Il deputato Carra ha fatto un buon lavoro negli anni scorsi, ma ora c’è la Baroni che ci dà la garanzia che i fari su di noi resteranno accesi. Inoltre, a Roma abbiamo mandato altri parlamentari come Dara, la Rauti e Volpi che ci hanno assicurato tutto il loro appoggio». Stesso discorso per la Regione: «La continuità tra Maroni e Fontana mi tranquillizza. Alla Regione chiederò di confermare Roberto Ceretti come responsabile della struttura tecnica commissariale, visto il buon lavoro svolto finora. Poi come figura politica di riferimento penso si possa continuare con la Cappellari. Fontana, poi, è il commissario per il sisma e cercheremo di averlo nel Mantovano il più presto possibile. Il lavoro da fare è tanto, soprattutto di controllo sulla ricostruzione privata. Su quella degli edifici pubblici siamo nel mezzo dell’affidamento dei lavori e serve una costante attenzione».

«Ringraziamo la Baroni per il lavoro svolto - fa eco Luca Malavasi, sindaco civico di Quistello - e ci auguriamo che la Regione continui a dare la giusta attenzione alla nostra situazione. C’è grande attesa per i provvedimenti che potrebbero riaprire i termini per chi è rimasto escluso, ma per avere le risorse che mancano occorrerà un’interlocuzione a livello governativo. Per esempio, a Quistello non è stato finanziato il recupero dell’ex ospedale Bastasini. Speriamo che da Roma arrivino quelle novità positive che finora non abbiamo avuto, penso ai contratti dei tecnici che il Governo non ha voluto rinnovare». Anche Dimitri Melli, sindaco Pd di Pegognaga, ammette di essere preoccupato: «Abbiamo delle scadenze, come quelle verso gli agricoltori, che dobbiamo rispettare a tutti i costi. È importante che al più presto sia la Regione che il Governo nominino i commissari per continuare nel buon lavoro di squadra svolto fin qui».
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro