Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Novità al parco Cecilia Spazio didattico in arrivo

CURTATONE. Un fabbricato che sarà utilizzato come laboratorio didattico, servizi igienici, percorsi pedonali, nuovi giochi e attrezzature. La giunta di Curtatone ha approvato il progetto di...

CURTATONE. Un fabbricato che sarà utilizzato come laboratorio didattico, servizi igienici, percorsi pedonali, nuovi giochi e attrezzature. La giunta di Curtatone ha approvato il progetto di riqualificazione del parco Cecilia, l’area verde di via Ungaretti a Montanara gestita dall’associazione Genitori Casa del Sole. Lo scorso giugno si era tenuta l’inaugurazione degli orti sociali. Ora, il via alla seconda parte degli interventi che porteranno alla creazione di un vero e proprio parco inclus ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

CURTATONE. Un fabbricato che sarà utilizzato come laboratorio didattico, servizi igienici, percorsi pedonali, nuovi giochi e attrezzature. La giunta di Curtatone ha approvato il progetto di riqualificazione del parco Cecilia, l’area verde di via Ungaretti a Montanara gestita dall’associazione Genitori Casa del Sole. Lo scorso giugno si era tenuta l’inaugurazione degli orti sociali. Ora, il via alla seconda parte degli interventi che porteranno alla creazione di un vero e proprio parco inclusivo. L’obiettivo, infatti, è quello di dar vita ad un’area che possa essere fruibile da tutta la cittadinanza senza esclusioni dovute ad età, stati di disabilità o di fragilità. Punto centrale sarà la posa di un fabbricato in legno, riscaldato e dotato di aria condizionata, destinato a laboratori didattici legati alle coltivazioni realizzate nel parco. La struttura servirà anche da punto di ritrovo per i visitatori e da deposito di attrezzi. Sarà inoltre costruito un blocco con servizi igienici accessibili ai disabili.

Tra le due strutture troverà spazio un portico che consentirà riparo dal sole nella stagione estiva. Verranno posizionate nuovi giochi e attrezzature utilizzabili anche da disabili motori.

Nasceranno percorsi pedonali accessibili e sensoriali, con piccole stazioni attrezzate per esercizi fisici di tipo riabilitativo e una nuova illuminazione a led. Tra le particolarità, la posa di pannelli in legno a disposizione di chiunque voglia dar sfogo alla creatività artistica. Sarà ripensata la vegetazione, con l’eliminazione delle piante in sofferenza e la piantumazione di arbusti e siepi. Spazio anche a nuovi orti e a specie di frutti antichi. Il via ai lavori scatterà nel giro di poche settimane. La volontà è quella di inaugurare il parco a maggio.

La spesa, di circa 40mila euro, sarà sostenuta dall’associazione grazie ai contributi di realtà locali, fondazioni, semplici cittadini e agli incassi di spettacoli teatrali. (m.s.)