Quotidiani locali

goito

Predoni di carpe nel laghetto

La denuncia: rotta la recinzione e poi la pesca con alcune reti

GOITO (Sacca). Si torna a parlare di ladri di pesce. Stavolta, però, stando alle indagini dei carabinieri, i cosiddetti predoni non hanno colpito lungo il Po o nei laghi di Mantova, ma hanno preso di mira un laghetto privato, il lago Caselle in strada Calliera Sacca a Goito.

L’episodio risale alla notte tra lunedì 5  e martedì 6 marzo. I ladri sono riusciti a entrare attraverso l’effrazione del reticolato di cinta posto a protezione della struttura. Da qui, secondo la prima ricostruzione dell’episodio, avrebbero gettato delle reti nel laghetto per poi riprendersele piene di carpe. E quindi la fuga. L’episodio, scoperto dal titolari della struttura, è stato segnalato all’Arma che ora si sta occupando della caccia ai responsabili. La quantità di pesce sparita è ancora in corso di quantificazione, così come il valore del bottino.

I titolari del laghetto riservato alla pesca sportiva, sentiti ieri telefonicamente dalla Gazzetta, riferiscono invece che al momento esiste solo una presunzione di furto, perché martedì nell’andare al laghetto hanno scoperto segni di effrazione alla recinzione messa a protezione della struttura. Da qui l’ipotesi che qualcuno possa essere entrato nottetempo, nelle ore di buio tra lunedì e martedì scorsi, per poi fare incetta delle carpe contenute nel laghetto.
 

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro