Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Agli sportelli sociali non solo anziani

Sono 255 gli utenti che, da marzo 2016, mese d’inizio attività, a tutto il 2107 si sono rivolti agli sportelli sociali dello Spi, il sindacato pensaionati della Cgil, presenti nel Mantovano. Un...

Sono 255 gli utenti che, da marzo 2016, mese d’inizio attività, a tutto il 2107 si sono rivolti agli sportelli sociali dello Spi, il sindacato pensaionati della Cgil, presenti nel Mantovano. Un numero in costante ascesa determinato anche dalle mutate condizioni socio economiche che hanno indirizzato ai servizi dello sportello un numero sempre maggiore di persone appartenenti a diverse fasce anagrafiche e sociali. Nel tempo allo sportello - nato in prima battuta per fornire un servizio di ori ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

Sono 255 gli utenti che, da marzo 2016, mese d’inizio attività, a tutto il 2107 si sono rivolti agli sportelli sociali dello Spi, il sindacato pensaionati della Cgil, presenti nel Mantovano. Un numero in costante ascesa determinato anche dalle mutate condizioni socio economiche che hanno indirizzato ai servizi dello sportello un numero sempre maggiore di persone appartenenti a diverse fasce anagrafiche e sociali. Nel tempo allo sportello - nato in prima battuta per fornire un servizio di orientamento agli anziani su problematiche di tipo sociale e sanitario – si sono rivolte fasce sempre più ampie della popolazione.

«Inizialmente l’esigenza – spiega Carlo Falavigna dello Spi Cgil Mantova – era quella di fornire risposte agli anziani rispetto alle problematiche socio sanitarie in un mondo che va a velocità sostenuta. Spesso non si è a conoscenza dei diritti e delle agevolazioni che ci spettano in base al reddito e alle condizioni socio-sanitarie. Con il tempo l’utenza è cambiata e non solo gli anziani si sono rivolti e si rivolgono agli sportelli presenti a Mantova, Suzzara, Castiglione delle Stiviere, San Giorgio di Mantova, Sermide e Pegognaga».

«Si rivolgono ai nostri servizi – spiega Enrica Chechelani della segreteria dei pensionati Cgil – anche famiglie senza reddito con figli, famiglie con persone disoccupate e persone sole senza lavoro e sostegno. Una geografia sociale figlia di questi tempi di crisi economica. Il nostro ruolo è quello di fornire supporto nella compilazione dei moduli per accedere a bonus, esenzioni, ma rappresentiamo anche un’interfaccia con i servizi sociali dei comuni».