Quotidiani locali

la manifestazione

Mantova, 2500 in corteo per ricordare le vittime della mafia

Studenti e autorità hanno sfilato con bandiere e striscioni dal campo canoa, lungo la sponda del lago Inferiore, sino al cuore storico di Mantova dove, da un palco, si sono tenuti i discorsi

Mantova: in 2500 alla marcia per ricordare le vittime delle mafie Più di 2.500 persone hanno partecipato questa mattina (21 marzo) a Mantova alla manifestazione regionale in ricordo delle vittime della mafia che si è tenuta in piazza Sordello. Studenti e autorità hanno sfilato con bandiere e striscioni dal Campo canoa, lungo la sponda del lago Inferiore, sino alcuore storico di Mantova dove, da un palco, si sono tenuti i discorsi. (Video Fuscati) LEGGI L'ARTICOLO

MANTOVA. Più di 2.500 persone hanno partecipato questa mattina (21 marzo) a Mantova alla manifestazione regionale in ricordo delle vittime della mafia che si è tenuta in piazza Sordello. Studenti e autorità hanno sfilato con bandiere e striscioni dal campo canoa, lungo la sponda del lago Inferiore, sino al cuore storico di
Mantova dove, da un palco, si sono tenuti i discorsi delle autorità. Ad aprire la manifestazione è stato il presidente di Libera Mantova, Azzolino Ronconi.

«Anche qui l'Ndrangheta ha tentato di infiltrarsi nel tessuto sociale ed economico - ha detto ricordando il processo Pesci - ma ha trovato gli anticorpi della società civile che l'hanno respinta». Dal palco, poi, una trentina di persone, tra cui Nando Dalla Chiesa, ha letto i nomi delle mille vittime di mafia in Italia, mentre i parenti di quelli lombarde hanno dedicato un ricordo ai loro cari.

Nel suo intervento, il prefetto Sandro Lombardi ha ricordato che la «realtà mantovana non è esente da segnali di fenomeni mafiosi» e che dal 20 novembre scorso, giorno del suo insediamento, «sono state prodotte quattro interdittive antimafia, un diniego di iscrizione nella white list e due preavvisi di rigetto di iscrizione». L'invito rivolto a giovani e istituzioni è di «tenere desta l'attenzione», combattendo «il silenzio di cui le mafie si nutrono». Al termine degli interventi, è stato diffuso in diretta da Foggia l'audio del discorso di don Luigi Ciotti pronunciato durante la giornata nazionale del ricordo delle vittime delle mafie.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro