Quotidiani locali

SAN BENEDETTO

Inaugurato il voltone del monastero polironiano

Terminati i restauri, l’occasione è stata celebrata con una sfilata di figuranti con in testa Matilde

SAN BENEDETTO. In un clima di festa popolare e folcloristico San Benedetto Po ha vissuto l’inaugurazione dello storico ingresso al monastero polironiano, per tutti il Voltone. Il cielo imbronciato, che comunque ha risparmiato la pioggia, non ha scoraggiato la partecipazione né dei tantissimi sambenedettini né dei figuranti, con in testa Matilde a cavallo, che hanno presenziato al taglio del nastro e all’apertura del simbolico portone, a ricordo di quello che un tempo chiudeva l’entrata della cittadella. È stato davvero una festa di comunità dove tutti - cittadini e istituzioni - si sono sentiti uniti dalla stessa volontà di ripresa, dopo i danni del sisma.

«Con grande soddisfazione - ha esordito il sindaco Roberto Lasagna - tutta la comunità condivide questo momento di gioia che consegna a San Benedetto Po un luogo identitario del suo patrimonio storico, riqualificato e reso sicuro per il passaggio pubblico tra le due piazze». Lasagna ha ringraziato tutti coloro che si sono adoperati per questo risultato, finanziato con i fondi del Dl 74: dalla ex consigliera regionale Anna Lisa Baroni, ora deputata, all’ex deputato Marco Carra per il lavoro di squadra; così come ha rivolto l’auspicio ai nuovi consiglieri regionali di adoperarsi per portare a termine gli interventi non ancora conclusi.

Il corteo, partito da via Dugoni, ha sfilato in via Ferri fino a piazza Matteotti, dove per l’occasione erano allestiti banchi di prodotti del territorio, prima di attraversare il Voltone e giungere in piazza Folengo, dove sostavano i figuranti monaci incaricati dell’accoglienza. Emozionante l’ingresso di Matilde di Canossa in magnifico costume su un elegante cavallo, preceduta dal rullo dei tamburi e dagli sbandieratori.

Dopo i discorsi inaugurali (oltre al sindaco sono intervenuti Baroni, Carra, Antonella Forattini e Barbara Mazzali), Confcommercio e alcuni commercianti locali hanno offerto al pubblico un buffet, mentre le guide di Confcommercio hanno proposto un percorso di visita al complesso Polironiano. L’inaugurazione è stata promossa dal Comune, mentre il corteo storico è stato organizzato dalle associazioni Amici della basilica con il sostegno di Apetilia e del club La Rasdora dal Po, grazie all’impegno di numerosi volontari, coordinati da Anselmo Terzi. (Oriana Caleffi)
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik