Quotidiani locali

Posta a giorni alterni: da oggi si parte. Giornali a singhiozzo

Scatta il nuovo modello di recapito della corrispondenza. Iniziano i Centri di distribuzione di Mantova e Asola

MANTOVA. Da oggi, lunedì 16 aprile,  entra in funzione in 27 Comuni il nuovo modello organizzativo di Poste italiane che prevede il recapito della corrispondenza a giorni alterni. Si tratta dei Comuni che fanno capo ai Centri di distribuzione di Mantova e Marmirolo, che saranno accorpati, e di Asola. Secondo l’azienda il nuovo recapito sarà assicurato da due reti di portalettere distinte e integrate tra di loro che lavoreranno fino alle 19.45 per le consegne, e anche al sabato. Ma non ovunque. Per ora solo a Mantova, Marmirolo, Porto Mantovano, Asola e Castel Goffredo sarà in funzione la linea business che si affiancherà a quella ordinaria e che garantirà il recapito giornaliero sia della posta ordinaria (bollette, lettere, cartoline e pubblicità) che di quella ad alto valore aggiunto (raccomandate, pacchi anche dell’e-commerce, quotidiani e riviste).

Negli altri 22 Comuni il postino arriverà a casa con tutto solamente il lunedì, il mercoledì e il venerdì una settimana, il martedì e il giovedì la successiva. Solo in 15, però, sarà garantita la linea business per la consegna regolare dei quotidiani, anche se al pomeriggio (sabato compreso): Castelbelforte, Borgo Virgilio, Curtatone, Castel d’Ario, Roncoferraro, San Giorgio, Bagnolo San Vito, Villimpenta, Roverbella, Goito, Rodigo, Gazoldo, Castellucchio, Bigarello, Piubega. In sette Comuni (Acquanegra, Canneto, Casalmoro, Casaloldo, Casalromano, Mariana e Redondesco) i giornali arriveranno un giorno sì e un giorno no. Entro il 21 maggio il nuovo modello di recapito a giorni alterni entrerà in funzione anche nei Comuni facenti capo agli altri Centri di distribuzione di Ostiglia, Gonzaga, Viadana e Castiglione. A quel punto i Comuni serviti dalla linea business saliranno a 12, mentre saranno penalizzati Gonzaga, Motteggiana, Moglia, Pegognaga, San Benedetto Po, Quingentole, Quistello, San Giacomo delle Segnate e Schivenoglia che avranno i quotidiani a singhiozzo. Cgil e Cisl ritengono che il sistema, così come è stato impostato, non reggerà: secondo i sindacati, infatti, l’accordo sottoscritto con l’azienda l’8 febbraio scorso prevedeva la linea business a supporto di quella ordinaria in tutti Comuni e non solo in 12. (Sa.Mor.)
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro