Quotidiani locali

mantova

Ecco i professori salvavita: in 250 ottengono il patentino

“A scuola di cuore” promuove insegnanti e bidelli di 19 istituti. Potranno fare il massaggio cardiaco e usare il defibrillatore. L'anno scorso al corso di formazione parteciparono più di 500 studenti

MANTOVA. E venne anche il turno degli insegnanti, messi sotto esame e prova pratica per ottenere il patentino di “angeli salvavita”. “Mantova nel cuore”, il progetto che a maggio dello scorso aveva formato alla pratica rianimatoria attraverso l’uso del defibrillatore più di 500 studenti mantovani ha fatto il bis.

Questa volta con “A scuola di cuore” 118, Asst e Ats hanno coinvolto professori e corpo non docente: in totale 252 persone seguite da 42 istruttori. Figure chiave per l’organizzazione di questo secondo evento ancora una volta i “tre moschettieri”: gli infermieri del 118 Davide Vaglia, Mattia Taccon e l’autista soccorritore Andrea Spagnoli, con il supporto del coordinatore infermieristico Laura Basso e della referente del servizio promozione della Salute e Sviluppo dell’Ats, Maria Letizia Marchetti.



Questa mattina era presente anche il direttore generale dell’Ats Salvatore Mannino che ha promosso l'iniziativa. Al progetto hanno aderito 19 istituti scolastici mantovani. Il personale dal 5 al 20 aprile ha partecipato ai corsi teorici e ieri, tutti insieme, all’addestramento pratico al Bonomi-Mazzolari grazie alla disponibilità del dirigente scolastico Roberto Capuzzo.

L'addestramento pratico
L'addestramento pratico


“A scuola di cuore” è rivolto agli operatori scolastici, docenti e non, delle scuole dell'infanzia, primarie e secondarie di primo e secondo grado. Alla fine del corso è stato rilasciato un attestato regionale di abilitazione Blsd Laico (Basic life support and defibrillation) valido su tutto il territorio nazionale.

La squadra degli istruttori
La squadra degli istruttori


Le lezioni teoriche si sono svolte grazie agli istruttori appartenenti alle associazioni di soccorso di Mantova e provincia: 118 di Mantova (responsabile dottor Ugo Rizzi), Croce Rossa (Mantova, Suzzara, Asola, Castiglione Delle Stiviere, Ostiglia, Poggio Rusco) Anpas (Croce Verde Mantova e Viadana, Croce Bianca di Quistello e Porto emergenza, Soccorso Azzurro), Fvs (Anc Gambara), Faps(Croce Bianca di Brescia) e Gruppo Mantova Salus.L’intero progetto rientra nel programma "Costruire la Salute 2017/2018" per promuovere la conoscenza delle manovre salvavita per eccellenza (rianimazione cardiopolmonare di base e defibrillazione precoce).



L'evento è stato reso possibile grazie al contributo generoso del Rotary Club Mantova Castelli, con la presidente Corinna Bernini e il consigliere e anestesista rianimatore della 118 dottor Marco Calzoni, che già avevano sostenuto l'evento "Mantova nel Cuore 2017".
 

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro