Quotidiani locali

pegognaga-motteggiana 

Guidare il Comune unico Pegognaga Motteggiana? Nuovo no dai sindaci uscenti

I sindaci Fabrizio Nosari (Motteggiana) e Dimitri Melli (Pegognaga) non si candideranno alla guida del nuovo Comune che potrebbe nascere dalla fusione

MOTTEGGIANA. Ora è ufficiale: i sindaci Fabrizio Nosari (Motteggiana) e Dimitri Melli (Pegognaga) non si candideranno alla guida del nuovo Comune che potrebbe nascere dalla fusione tra Pegognaga e Motteggiana. Lo ha reso noto lunedì 14 maggio sera l’ex deputato Marco Carra nel corso dell’incontro dal titolo “Verso la fusione di Pegognaga e Motteggiana. Esperienze del nostro territorio: Borgo Mantovano” al parco Andreani-Panicali di Motteggiana.

Si apre, dunque, una pagina nuova nel percorso politico che dovrebbe portare alla fusione dei due Comuni. Per la verità i due sindaci uscenti lo avevano già annunciato durante l’incontro che si è svolto a Torricella di Motteggiana, dove ci fu un vivace dibattito tra i sostenitori della fusione e quelli assolutamente contrari che poi distribuirono volantini sul "No alla fusione".

Nel corso dell’assemblea pubblica è stato presentato anche il comitato per il Sì alla fusione. Prima del dibattito hanno portato la propria esperienza Alberto Borsari, Daniela Besutti e Sergio Faioni, sindaci rispettivamente di Villa Poma, Pieve di Coriano e Revere e che hanno dato vita al nuovo Comune di Borgo Mantovano. Era inoltre presente Maurizio Pellizzer, consulente degli enti locali per le aggregazioni.

Non sono mancate le critiche al progetto di fusione, dato che in sala erano presenti i consiglieri di minoranza di “Insieme per Motteggiana” e di “Alternativa e “Insieme per un cambiamento” di Pegognaga. Un’ulteriore occasione di confronto e di approfondimento su una vicenda che avrà un peso notevole per il territorio. (m.p.)
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori