Quotidiani locali

mantova

Riapre il bar Sociale. I residenti: «Così la zona sarà più sicura»

Un portavoce degli abitanti: piazza Cavallotti non sarà più un’area di degrado. I commercianti: con la nuova Pradella ne guadagnerà tutto il centro storico

MANTOVA. Riapre il bar Sociale e plaudono sia i commercianti della città che i residenti nella zona tra piazza Cavallotti e corso della Libertà. «Finalmente aumenterà la sicurezza e a chi entrerà in centro da Pradella, quando il corso sarà riqualificato, presenteremo una bella cartolina» è la sintesi del pensiero di molti.

«Le serrande abbassate comportano degrado e scarso presidio del territorio - sottolinea il capogruppo di Forza Italia in Comune, Pier Luigi Baschieri, da sempre impegnato a raccogliere le istanze dei residenti della zona - ad avvantaggiarsi di questa riapertura sarà piazza Cavallotti, un’area che negli ultimi anni è stata più volte snobbata da questa amministrazione tanto da diventare zona franca dove spesso si verificano episodi di microcriminalità insopportabili». Quanto a Marco Gialdi, che sarà il nuovo gestore del bar, «lui è una garanzia. Considerando che negli ultimi anni le nuove aperture di locali in questa parte del centro non hanno certo aiutato la sicurezza della zona, il bar Sociale sarà un presidio in più».

leggi anche:

S

Mantova, il bar Sociale pronto a riaprire

Accordo con Segafredo e Teatro: ritorna Gialdi che lo gestì fino al 2000. Lo condurrà insieme al bar Venezia: «Ora scommetto anche su Pradella». Obiettivo: saracinesche alzate a inizio settembre



«Qualsiasi apertura è un qualcosa di positivo - premette Stefano Gola, presidente di Confcommercio cittadina». Poi, entrando nel merito della questione, ricorda ciò che è da più di un anno: «Il Sociale chiuso è un brutto vedere, non un bel segnale per chi viene in centro. Ora si cambia e speriamo che vada tutto bene e a Gialdi auguriamo le migliori fortune». E aggiunge: «Una luce accesa in più in centro e il via vai generato da un bar è sempre un punto a favore della sicurezza. E poi Gialdi sa gestire gli eventi in maniera consona e rispettosa e questa è una garanzia per i residenti» specifica riferendosi agli schiamazzi che troppo spesso accompagnano i locali del centro.

«Con il bar aperto - osserva Gola - anche tutto il semicerchio davanti all’ingresso del Sociale verrà animato e questo, grazie anche alla riqualificazione del corso quando terminerà, avrà la funzione di rappresentare degnamente l’ingresso in centro da quella parte della città».

Anche Confesercenti plaude alla riapertura del Sociale, «dato che la sua chiusura prolungata aveva causato un ulteriore impoverimento della zona» dice il direttore Davide Cornacchia. Che guarda oltre: «Con la riqualificazione di corso Vittorio Emanuele e la sua trasformazione in boulevard tornerà sotto controllo anche la situazione in piazza Cavallotti. Le forze dell’ordine stanno portando avanti una grande azione di controllo della zona, ma gli strumenti per contrastare la microcriminalità sono pochi; speriamo che con l’apertura del Sociale e magari di altri locali e negozi si migliori la sicurezza di tutti». Si dice «contento per aver trovato un imprenditore come Gialdi, un professionista del settore, che ridà vita ad un pezzo importante della città. Il Sociale è importante anche per la nostra quotidianità».

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori