Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Polizia associata, ancora dubbi

La partita della convenzione fra sei Comuni rimane aperta. Manovre in corso

ASOLA E CANNETO. È ancora aperta la partita per la convenzione di Polizia Locale associata dei Fiumi e delle Torri. L'accordo riguarda Asola capofila con altri 5 Comuni: Acquanegra sul Chiese, Canneto sull'Oglio, Gazoldo degli Ippoliti, Mariana e Piubega.

È una vicenda sofferta non solo a Canneto, ma anche nella vicina Acquanegra. Proprio il sindaco acquanegrese Monica De Pieri ha manifestato più volte perplessità, sia per l'uso dello scout speed che per le modalità dell'impiego nei vari terr ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

ASOLA E CANNETO. È ancora aperta la partita per la convenzione di Polizia Locale associata dei Fiumi e delle Torri. L'accordo riguarda Asola capofila con altri 5 Comuni: Acquanegra sul Chiese, Canneto sull'Oglio, Gazoldo degli Ippoliti, Mariana e Piubega.

È una vicenda sofferta non solo a Canneto, ma anche nella vicina Acquanegra. Proprio il sindaco acquanegrese Monica De Pieri ha manifestato più volte perplessità, sia per l'uso dello scout speed che per le modalità dell'impiego nei vari territori comunali dei vigili. Da un lato una parte dell'ex minoranza cannetese (Cittadini per Canneto), aveva lamentato più volte la scarsa presenza dei vigili in paese. L'ex sindaco Cervi di Vivi Canneto aveva proposto una mozione sullo scout speed, mentre altri due consiglieri di minoranza di liste diverse Ficicchia e Arienti avevano presentato una mozione per uscire dalla convenzione che è passata nel consiglio di gennaio, ma è stata disconosciuta a fine marzo.

Una questione tra le prime al vaglio del Commissario prefettizio a Canneto che non si è tirato indietro. Francesco Palazzolo ha avuto modo di incontrare alcuni sindaci dei Comuni coinvolti per questioni legate all'istituzione del consorzio per i servizi alla persona (Aspa) e ha fatto capire che vuole valutare cosa sia meglio per i cannetesi. Se si possa insomma trovare una soluzione che risolva proprio la questione della ripartizione delle risorse vigili e assicurare nei vari paesi, compatibilmente con esigenze legate a necessità contingenti, una presenza della Polizia Locale che accontenti tutti.(mlr)