Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Elezioni comunali 2018. A Castel Goffredo Prignaca avanti di due voti su Ploia, si andrà al riconteggio delle schede

L'inizio dello spoglio

Borsari primo sindaco di Borgo Mantovano. Rodigo premia Grassi, Parolini festeggia a Ceresara. Ok Renoldi a San Martino e Superbi a Borgofranco

MANTOVA. Urne chiuse nel Mantovano, alle 23 è iniziato lo spoglio nei sei comuni che devono rinnovare il consiglio comunale.

Testa a testa a Castel Goffredo. Achille Prignaca e Davide Ploia si spartiscono 3 quarti dei voti mentre il terzo candidato Roberto Lamagni riesce a convincere il 25% dei votanti. Dopo una prima fase nella quale i due candidati più votati erano arrivati esattamente alla parità, è partita la riattribuzione delle schede contestate, tre che si è protratta sino all’una e me ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

MANTOVA. Urne chiuse nel Mantovano, alle 23 è iniziato lo spoglio nei sei comuni che devono rinnovare il consiglio comunale.

Testa a testa a Castel Goffredo. Achille Prignaca e Davide Ploia si spartiscono 3 quarti dei voti mentre il terzo candidato Roberto Lamagni riesce a convincere il 25% dei votanti. Dopo una prima fase nella quale i due candidati più votati erano arrivati esattamente alla parità, è partita la riattribuzione delle schede contestate, tre che si è protratta sino all’una e mezza della notte. Il dato, ufficioso, vede Prignaca prevalere con 1.868 voti contro i 1.866 di Ploia, due schede di differenza per le quali Ploia oggi chiederà il riconteggio.

Prignaca è il nuovo sindaco di Castel Goffredo

Borgo Mantovano: ecco Borsari. Alberto Borsari è il primo sindaco della storia del Comune di Borgo Mantovano. È stato eletto con 1.710 voti contro i 178 della lista di Maurizio Bonalberti. Eletti in consiglio, per la maggioranza, Sergio Faioni (il più votato con 187 preferenze), Simona Marcolin, Daniela Besutti, Raffaella Lanzoni, Stefania Campana, Daniele Barbieri, Alessandro Belluzzi, Fabio Franciosi. Ma il vero dato della serata è la scarsa affluenza. In nessuno dei tre paesi che hanno dato vita al nuovo Comune si è raggiunto il 50% dei votanti. A Villa Poma ci si è fermati al 48% circa, negli altri due paesi dieci punti percentuali in meno (alla fine il dato complessivo sarà del 41,82%). E questo significa che in nessuno dei tre paesi si sono potute eleggere le municipalità, ovvero i consigli di paese, composti da cinque persone.

Borsari (a destra) è il primo sindaco di Borgo Mantovano

Simone Parolini è il nuovo sindaco di Ceresara

L'affluenza a mezzogiorno era stata del 20%, al 19,96% per la precisione. Dato in crescita rispetto alle precedenti elezioni quando era stato del 16,2%.

Il Comune che ha visto più aventi diritto presentarsi di mattina alla cabina elettorale è stato Ceresara, dove si è raggiunto il 27,3%. La prima volta di Borgo Mantovano a mezzogiorno ha visto andare alle urne il 14,61%. A Castel Goffredo, Comune più grande della tornata elettorale, ha votato il 21,02%. Negli altri due Comuni, infine, l'affluenza ha fatto segnare il 24,83% a Rodigo; il 23,22% a San Martino dall'Argine e il 13,96% a Borgofranco sul Po, dato più basso.