Quotidiani locali

rivarolo mantovano 

Fondazione sotto la lente: Finanza in municipio a Rivarolo

Tra gli atti acquisiti dai militari delle Fiamme Gialle: la convenzione che da oltre 30 anni regola i rapporti con il Comune

RIVAROLO MANTOVANO. La Guardia di Finanza è tornata in Comune a Rivarolo Mantovano. A presentarsi, il 12 giugno mattina, dopo una occhiata all’ingresso degli uffici, sono stati due uomini che si sono presentati come finanzieri in borghese. Cercavano l’ufficio di Ragioneria dove si sono fermati a lungo a sfogliare e chiedere dei carteggi, ma non inerenti all’attività del Comune. L’obiettivo delle Fiamme Gialle, secondo le indiscrezioni, era quello di approfondire sul fronte della contabilità i rapporti tra il Comune e la fondazione Sanguanini, ente che da anni gestisce con fondi propri la grande biblioteca e promuove attività e manifestazioni culturali. Tra gli atti acquisiti dai militari delle Fiamme Gialle, la convenzione che da oltre 30 anni regola i rapporti tra fondazione e Comune.

Nel 2016 la fondazione era già stata al centro di una vivace polemica in paese, relativa allo svincolo di 1,5 milioni di euro di investimenti finanziari e di circa 600mila in titoli assicurativi, per paura, si era detto a giustificazione, del crac della Grecia.

Si è pensato  a un controllo incrociato di dati, richiamando in questo caso il fatto che la Guardia di Finanza era stata circa un mese fa nella sede della fondazione fotocopiando e portandosi via copia di tre anni di bilanci. In paese alcuni componenti del consiglio di amministrazione (per altro in corso di rinnovo) avevano motivato l’episodio dicendo che la Sanguanini era stata scelta casualmente a campione tra le onlus per normali controlli.

L’intervento del 12 giugno non sarebbe pertanto da mettere in relazione con la venuta in paese di un altro organo di polizia. Ad inizio 2018 era venuta la Digos sempre in Comune a Rivarolo. Al termine di alcuni giorni di indagine era stato notificato avviso di garanzia per concorso in abuso d’ufficio al sindaco Massimiliano Galli e all’assessore esterno Ugo Enrico Guarneri. Vicenda complessa sulla quale è calato il più assoluto silenzio.

Attilio Pedretti
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro