Quotidiani locali

la kermesse di Firenze

Mantova protagonista a Pitti. Lubiam sposa il design e lancia la giacca Optical

Progetto speciale dedicato al filo conduttore della kermesse fiorentina. Giovanni Bianchi: «Ricerca, colore e leggerezza». Vola il su misura e fatturato ancora in crescita 

Mantova protagonista a Pitti con Corneliani, Lubiam, 1177 e Pasotti L'abbigliamento maschile made in Mantova alla kermesse fiorentina Pitti Immagine Uomo con le collezioni primavera-estate 2019. I manager di Corneliani, Lubiam, Calze 1177 e Pasotti Ombrelli presentano alla Gazzetta di Mantova le novità per la prossima stagione calda. (video Stefano Saccani; interviste Monica Viviani) Leggi gli articoli 1 2

FIRENZE. Leggerezza nei pesi, nei toni e nel look ma anche tessuti e modelli frutto di una costante ricerca all’insegna dell’innovazione. Appena chiuso il miglior bilancio degli ultimi anni, Lubiam torna a Pitti con le nuove collezioni primavera/estate 2019 Luigi Bianchi Mantova e L.B.M. 1911 ma anche con il progetto speciale “Pitti Optical Jacket” dedicato a P.O.P. - Pitti Optical Power, il tema filo conduttore del salone estivo aperto ieri a Firenze.



LA GIACCA DIVENTA OPTICAL. «Si tratta di un omaggio a Pitti, un progetto che rientra nelle collaborazioni che realizziamo per studiare giacche esclusive»: spiega Giovanni Bianchi, direttore dell’ufficio stile dell’azienda di famiglia. Il tema della nuova edizione di Pitti è stato lo spunto per una collaborazione inedita tra Lubiam e Jannelli&Volpi, due grandi aziende italiane che rappresentano l’eccellenza made in Italy nel settore della moda maschile e dell’home décor. Da questa sinergia è nata la Optical Jacket: classico modello blazer Luigi Bianchi Mantova Sartoria, realizzato in una preziosa mischia di seta-cotone con fodera e finiture interne decorate con la vivace fantasia che rimanda a una preziosa carta da parati.



LEGGEREZZA E COLORE. Nell’illustrare le caratteristiche della nuova collezione, Bianchi racconta che «abbiamo puntato molto di più sui colori rispetto alle stagioni passate. I negozianti sono bisognosi di stimoli diversi, oggi non ci si può accontentare del blazer in tinta unita che ormai hanno tutti, bisogna cercare di proporre modelli e colori diversi». A livello cromatico la collezione si presenta molto chiara: i blu notte lasciano spazio a tinte più chiare fino a sfociare nell’azzurro o nel verde bosco. Un’ampia selezione di tinte naturali (sabbia, nocciola, tortora, fino a sfumature più calde color mattone) accanto ai colori più chiari (avorio, bianco latte, panna) completano la gamma.

leggi anche:



Altro tema fondamentale per la prossima primavera estate Lubiam «saranno i tessuti leggeri, abbiamo lavorato per alleggerire il più possibile il peso della giacca». Lana, lino, seta e cotone sono i capisaldi attorno ai quali si costruisce la collezione più sartoriale dell’azienda mantovana, dove stampe in Principe di Galles, a righe, riquadri madras e gessato diventano il tema predominante.

SI GUARDA AI GIOVANI. Parlando di comfort «proponiamo capi in jersey e giacche in maglia, una tendenza alle giacche confortevoli realizzate pensando anche a un consumatore giovane pur mantenendo un’immagine molto pulita e sartoriale». Osserva Bianchi che i «giovani oggi sono più attenti e preparati sulla moda», che attraverso internet «sono molto più informati», che «sanno selezionare i prodotti » e «indossano la giacca più volentieri degli uomini maturi che la vedono invece più come un obbligo».



RICERCA E INNOVAZIONE. «Stiamo cercando di portare la tecnologia all’interno del mondo del capospalla formale studiando tessuti tecnici per capi dall’aspetto sartoriale». Diversi sono i modelli decostruiti, con gli interni alleggeriti grazie al lavoro di ricerca di nuovi materiali. Accanto ai classici capispalla e agli abiti ecco una speciale edizione con trench e giacche da viaggio trattati con procedimenti antiacqua e antivento, realizzati con tessuti che vengono dal mondo tecnico-nautico ma che mantengono la linea elegante dei capi da città.

leggi anche:

leggi anche:



L.B.M. 1911. La nuova collezione primavera/estate L.B.M.1911 si contraddistingue per la leggerezza frutto di trattamenti e lavaggi che danno vita a effetti mélange e sfumature inedite. I colori sono quelli della natura, ma giocano un ruolo importante anche i capi realizzati in grigio. Tra i filati troviamo mischie preziose di cotone, lino, lana e tocchi di seta cangiante.



FATTURATO IN CRESCITA. Dopo aver chiuso il 2017 registrando un + 4% del fatturato, Lubiam punta a confermare questi numeri anche per il 2018, prevedendo un fatturato di circa 54 milioni. L'Italia, da sempre mercato principale, rappresenta il 53% del fatturato e si mantiene stabile, mentre è l'export il fattore trainante, pur attestandosi intorno al 47% . «Puntiamo tanto sull’estero - conferma Giovanni Bianchi - l’America sta andando molto bene, anche se è un mercato complicato oggi ci sta premiando, ci stanno selezionando come azienda di riferimento a cui potersi appoggiare».



VOLA IL SU MISURA. I primi dati sulla campagna vendite mostrano una crescita importante del brand Lubiam 1911 Cerimonia, dedicato allo sposo e alle occasioni più formali. E anche il servizio Su Misura prosegue la sua corsa, chiudendo a +12% l’ultima stagione. «La personalizzazione incide già sul 10% del fatturato e c’è un trend in continua crescita - conclude l’imprenditore - E anche il capo da cerimonia ha successo sui mercati esteri. Quello che funziona molto bene sono insomma le cose difficili da fare, i prodotti che sul mercato trovano meno concorrenti. Il futuro sarà questo: produrre quello che la massa non produce. Che è poi il nostro core business da sempre».
 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro