Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

I ribassi ingranano al primo giorno. Nonostante afa e offerte anticipate

In centro negozi affollati dal mattino: «Inizio ottimo». Alla Città della Moda parcheggio strapieno e code in cassa

MANTOVA. Il caldo afoso ha scoraggiato qualcuno, ma gli sconti hanno avuto la meglio sulla temperatura. Inizio dei saldi con il botto da Stradivarius, in corso Umberto. In mattinata, sabato  7 luglio, nonostante due casse aperte, in negozio c’era fila. Bene anche al BP Factory. La responsabile, Natascia Turra, dice che i primi acquisti sono arrivati prima rispetto agli anni scorsi, forse incentivati dal caldo annunciato per il pomeriggio. «L’inizio è stato buono ma è ancora tutto da vedere, ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

MANTOVA. Il caldo afoso ha scoraggiato qualcuno, ma gli sconti hanno avuto la meglio sulla temperatura. Inizio dei saldi con il botto da Stradivarius, in corso Umberto. In mattinata, sabato  7 luglio, nonostante due casse aperte, in negozio c’era fila. Bene anche al BP Factory. La responsabile, Natascia Turra, dice che i primi acquisti sono arrivati prima rispetto agli anni scorsi, forse incentivati dal caldo annunciato per il pomeriggio. «L’inizio è stato buono ma è ancora tutto da vedere, la giornata è lunga» commenta Arianna, titolare di Cioccolata. In corso Umberto, da Footloker, partenza nella media per chi ha lavorato bene in mattinata per registrare un calo in pausa pranzo. «Come ogni giorno, durante l’estate – assicura Riccardo, il responsabile – ma ci aspettiamo le vendite riprendano verso sera, quando la temperatura si farà più clemente».



Anche dall’altra parte della strada, da Doppelgänger, «ottimo l’inizio di questa mattina». Ma le speranze dei negozianti puntano alla frescura serale come incentivo allo shopping. Di questo auspicio è Michele Zagaria, titolare di Set. «Purtroppo i lavori in corso Vittorio Emanuele si fanno sentire anche nel primo giorno dei saldi. I clienti hanno difficoltà a parcheggiare. Partendo con lo shopping dall’altro lato del centro arrivano già con parte degli acquisti conclusa. Storia diversa per i clienti abituali che, conoscendoci, arrivano a colpo sicuro».

Da Jane Sport, che l’anno scorso aveva registrato un picco inaspettato di vendite con i saldi, quest’anno si torna a un trend nella norma, numeri alla mano. «Per noi il primo giorno è significativo, ma non più degli altri. Avendo varie specializzazioni i saldi iniziano con la vendita degli articoli da running per passare a quelli da montagna verso agosto. Durano un mese e mezzo e in genere l’andamento è quello dei primi giorni ».

Alla Città della Moda di Bagnolo San Vito
Alla Città della Moda di Bagnolo San Vito
Alla Città della Moda di Bagnolo San Vito
Alla Città della Moda di Bagnolo San Vito
Alla Città della Moda di Bagnolo San Vito
Alla Città della Moda di Bagnolo San Vito
Alla Città della Moda di Bagnolo San Vito
Alla Città della Moda di Bagnolo San Vito
Alla Città della Moda di Bagnolo San Vito
Alla Città della Moda di Bagnolo San Vito
Alla Città della Moda di Bagnolo San Vito
Alla Città della Moda di Bagnolo San Vito
Alla Città della Moda di Bagnolo San Vito
Alla Città della Moda di Bagnolo San Vito
Sotto i portici del centro di Mantova
Sotto i portici del centro di Mantova
Sotto i portici del centro di Mantova
Sotto i portici del centro di Mantova
Sotto i portici del centro di Mantova
Sotto i portici del centro di Mantova
Sotto i portici del centro di Mantova
Sotto i portici del centro di Mantova
Sotto i portici del centro di Mantova
Sotto i portici del centro di Mantova
Sotto i portici del centro di Mantova
Sotto i portici del centro di Mantova
Al centro commerciale Il Leone di Lonato
Al centro commerciale Il Leone di Lonato
Al centro commerciale Il Leone di Lonato
Al centro commerciale Il Leone di Lonato
Al centro commerciale Il Leone di Lonato
Al centro commerciale Il Leone di Lonato
Al centro commerciale Il Leone di Lonato
La corsa agli acquisti in provincia raccontati per scatti

Mattinata frenetica al Check Point di piazza Virgiliana. I clienti alla ricerca del capo che faccia al caso loro impegnano ogni commessa disponibile. Partenza buona anche al centro commerciale La Favorita, dove la responsabile di Calliope conferma la buona affluenza in mattinata, in linea con l’anno prima. «Ci fa ben sperare per i prossimi giorni».


Assalto già in mattinata anche all’Outlet Village di Bagnolo San Vito. Malgrado i pre-saldi, in tanti hanno aspettato il via ufficiale per una buona occasione. Il parcheggio strapieno anticipa l’andirivieni di persone dai volti soddisfatti con in mano borse e borsine. Molti i mantovani ma anche i clienti da fuori provincia: Brescia, Vicenza, Reggio Emilia e soprattutto Verona. Vestiti, maglie e pantaloni e indumenti per bambini gli articoli più gettonati.

In molti negozi per portare a casa il capo desiderato occorre pazienza e calma per affrontare lunghe file. Tra i negozi più gettonati, al primo posto, come da tradizione, Liu Jo. «Veniamo qui spesso, ci piacciono i negozi – commentano Gianmarco Gipponi e la cognata di Brescia – non avevamo in mente dei prodotti precisi da comprare, ma dei negozi da tenere sott’occhio. Siamo contenti, abbiamo trovato vestiti, costumi, pantaloni corti e completi intimi». Affezionati e assidui frequentatori dell’outlet di Mantova anche due ragazzi di Verona insieme al loro amico a quattro a zampe . «Ci troviamo bene, come outlet è bello. E poi fanno entrare anche i cani, e questo per noi è una comodità importante. Non abbiamo da acquistare nulla di preciso, facciamo un giro alla ricerca di qualcosa di interessante». C’è anche chi viene alla Città della Moda solo in occasione dei saldi, come una coppia di Vicenza e due amiche da Verona. «Ci troviamo bene, sono anni che veniamo qui per i ribassi – commentano le due donne – abbiamo dei negozi preferiti e gli sconti ci sembrano buoni. Puntiamo sull’abbigliamento pensando non solo all’estate ma anche all’autunno e alle mezze stagioni».

Il primo giorno di saldi è promosso anche dai commercianti. «Rispetto allo scorso anno le presenze sono aumentate – commentano – fatto inaspettato considerati i pre-saldi. Speriamo che il trend non si arresti con questo primo fine settimana».