Quotidiani locali

mantova

Giornata di passione sulla Milano-Mantova a causa di un guasto

Altra giornata campale ieri per i pendolari della linea ferroviaria Mantova-Milano. Treni soppressi e ritardi

MILANO. Altra giornata campale ieri per i pendolari della linea ferroviaria Mantova-Milano. Un guasto alla linea elettrica di alimentazione dei treni (competenza di Rfi) alla stazione di Lodi, registrato alle 12.55, ha causato la soppressione di trenta regionali (su varie linee, oltre alla Milano-Mantova anche la Milano-Piacenza e la S1 Saronno-Passante-Lodi) e la limitazione del percorso, completato con bus sostitutivi, per altri quindici. I convogli hanno subìto ritardi fino a 220 minuti.

Sulla linea Milano-Mantova sono stati soppressi i treni delle 14.20 e delle 16.20. Buona parte dei pendolari diretti nella nostra città o a Cremona si è riversata su quello delle 17.20, che ha comunque registrato mezzora di ritardo.

Qualcuno - ci racconta - ha tentato pure l’escamotage di prendere un treno per Verona. Niente da fare. Anche la coincidenza per Mantova delle 18.20 aveva un ritardo di mezzora.

La solita giornata infernale, dunque, quando un viaggio di un’ora e mezza da Milano si può trasformare in un incubo che dura fino a sera.

A Lodi, comunque, è intervenuto già nel primo pomeriggio personale tecnico di Rfi che ha ripristinato il guasto.

Ma la situazione è tornata alla normalità solo in serata. Alle 18.30, agli ultimi aggiornamenti pubblicati da Rfi sul proprio sito, i disagi stavano rientrando, anche se i treni avevano ancora un notevole ritardo.
 

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro