Quotidiani locali

dopo gli esami

I sogni dei neo-maturi mantovani: dalla ricerca sul cancro al volontariato in Africa

Mauro studierà fisica delle particelle, Elena economia. I tabelloni: solo uno studente su cento ottiene la lode

MANTOVA. Studiare le particelle che contrastano le cellule cancerogene e fare volontariato in un Paese in difficoltà. Per un’estate o per la vita: sognano un dopo-liceo all’insegna della solidarietà alcuni degli studenti usciti con il massimo dei voti all’esame di Maturità.

Maturità con lode. Secondo le statistiche sono poco più di uno su cento i ragazzi che superano l’esame di maturità ottenendo 100 e lode. Vengono inseriti dal ministero dell’Istruzione nell’albo nazionale degli eccellenti e dei premiati consultabile online anno per anno.

Elena Gentilini, uscita con 100 e lode dal liceo classico Virgilio racconta che ha deciso di trascorrere l’estate in Sudafrica «a fare volontariato con l’associazione Wep» e che «a settembre invece parto per Londra: studierò filosofia e scienze politiche alla London School of Economics». Dopo la laurea non le dispiacerebbe intraprendere una carriera universitaria, magari in Canada dove ha studiato per un semestre l’anno scorso.

Al liceo scientifico Belfiore, indirizzo di scienze applicate, si è invece diplomato con lode Mauro Marcon. Ha già le porte aperte in diverse università. Il suo sogno è studiare fisica per poi dedicarsi alla ricerca: «In Italia avere gratificazioni facendo ricerca è difficile, non escludo la possibilità di andare all’estero, anche se mi dispiacerebbe dover abbandonare la famiglia e gli amici».

Sta valutando la possibilità di rimettersi da subito sui libri, obiettivo: entrare alla Normale di Pisa o alla Galileiana di Padova. «Un giorno vorrei fare qualcosa che aiuti le persone, sto considerando fisica medica. È una specializzazione di 4 anni da fare dopo la prima laurea in fisica e così avrei la possibilità di studiare le particelle che contrastano le cellule cancerogene». Ci tiene a ringraziare il suo professore di matematica e fisica, Claudio Borghi: «Mi ha fatto appassionare alle sue materie».

Gli altri istituti. Secondo anno di fila di risultati positivi per tutti gli studenti ammessi alla maturità all’istituto San Bosco (ex Vinci). Tutti promossi anche i maturandi del Mantegna, del Bonomi e del liceo artistico Giulio Romano.

Due invece gli studenti degli indirizzi tecnici del Ferrini che andranno in vacanza sapendo di dover ripetere gli esami di maturità l’anno prossimo.


 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro