Quotidiani locali

castiglione delle stiviere 

Il laghetto di Valle è un cumulo di rifiuti

Promossa a Sito d'interesse comunitario, l'oasi è in completo degrado 

CASTIGLIONE DELLE STIVIERE. La zona umida di Valle, la località di Castiglione delle Stiviere al confine con Lonato del Garda, è di nuovo preda di cumuli di rifiuti. L’area, che da qualche mese è stata promossa a Sic, cioè Sito di interesse comunitario, continua a essere invasa da immondizia.

L’ultimo mucchio di rifiuti è stato scoperto pochi giorni fa in uno dei sentieri che costeggiano il bosco che conduce al laghetto. Il cumulo è formato da sacchi che contengono bottiglie e resti di cibo. Oltre ai sacchi c’è anche una cassetta di plastica che doveva contenere alcune delle bottiglie.

Poco più avanti, inoltre, c’è una distesa di bottiglie di birra, abbandonate nel prato. Tutto attorno al laghetto, inoltre, si trovano lattine, pacchetti di sigarette e resti di bivacchi improvvisati. Non mancano i rimasugli di fuochi di pesce cucinato (lische e pelle). Il laghetto di Valle è meta di alcuni pescatori, la cosa è risaputa. Di fatto non esiste un divieto di pesca e alcuni, con l’ausilio di piccoli canotti, entrano dentro al laghetto e pescano dal centro.

Altri, invece, si mettono sulle rive. Il risultato, però, non cambia perché chi pesca in quella zona consuma sul luogo il pesce catturato. Quasi sicuramente, dunque, i rifiuti rinvenuti ad inizio settimana sono i resti di un pic-nic domenicale.

Il laghetto di Valle era un’area progettata dalla passata amministrazione per essere un’oasi ecologica. Per questo erano stati messi una passerella e un capanno, ora in totale abbandono e con le finestre rotte, per attività di birdwatching.

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro