Quotidiani locali

mantova

Rissa a bottigliate tra ubriachi. E il ferito dà di matto al Poma

La lite interrotta dall’arrivo dei carabinieri: ventenne in ospedale con tagli al collo. Al pronto soccorso urla, si dimena, spaventa gli altri pazienti e infine si allontana

MANTOVA. Portato al pronto soccorso per medicare le botte ricevute durante una lite, si è allontana dall’ospedale dopo aver dato di matto in mezzo agli altri pazienti.

È la triste conclusione di una notte tutta da dimenticare per il ventenne di origine tunisina residente in città, che si è trovato a fronteggiare, poco dopo la mezzanotte di martedì, un connazionale in una lite nata dalla notevole quantità di alcol ingerita da entrambi.

Rissa a bottigliate tra ubriachi. E il ferito dà di matto all'ospedale di Mantova Portato al pronto soccorso per medicare le botte ricevute durante una lite, si è allontanato dall’ospedale dopo aver dato di matto in mezzo agli altri pazienti.È la triste conclusione di una notte tutta da dimenticare per il ventenne di origine tunisina residente in città, che si è trovato a fronteggiare, poco dopo la mezzanotte di martedì, un connazionale in una lite nata dalla notevole quantità di alcol ingerita da entrambi.Una lite molto violenta che ha avuto come scenario corso della Libertà. I due non si sono limitati a prendersi a pugni. LEGGI L'ARTICOLO


Una lite molto violenta che ha avuto come scenario corso della Libertà. I due non si sono limitati a prendersi a pugni.

Secondo la ricostruzione dei carabinieri, chiamati sul posto, l’avversario del ventenne ha fatto uso, a un certo punto dello scontro, di una bottiglia.

In effetti i medici del pronto soccorso, dove il giovane è stato trasportato in stato alterato, hanno riscontrato diverse ferite da taglio. Il ragazzo, ancora in preda agli effetti dell’alcol, ha poi iniziato ad agitarsi creando caos al triage, la zona di accoglienza dei pazienti. Ha strappato una delle tendine utilizzate per garantire la privacy di chi si trova sulle barelle. Personale e carabinieri hanno dovuto faticare parecchio per immobilizzarlo e durante le fasi più concitate l’uomo ha perso parecchio sangue che ha imbrattato il pavimento del pronto soccorso.

La prognosi per le ferite riportate è di dieci giorni. Il giovane, in ogni caso, ha lasciato l’ospedale alla chetichella in piena notte. La rissa era scoppiata in corso della Libertà poco dopo la mezzanotte. Le urla hanno attirato l’attenzione dei passanti che hanno chiamato le forze dell’ordine e i mezzi di soccorso. Sul posto, oltre ai carabinieri, l’automedica del 118 e un’ambulanza della Croce Verde.

Un mese fa un episodio simile ha avuto per protagonista un 50enne che in preda ai deliri della cocaina ha dato in escandescenza procurando seri danni al pronto soccorso. L’uomo durante le cure si era scatenato in bagno e con un colpo di spalla aveva rotto lo specchio sopra il lavandino. Le sue urla avevano spaventato i numerosi pazienti in attesa di essere visitati.
 

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro