Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Si fa spedire i biglietti del concerto di Vasco e non li paga: denunciato

Vittima della truffa un ventinovenne di Villa Poma

BORGO MANTOVANO. Forse di Vasco Rossi come cantante non gli importava granché ma sapendo quanto i suoi fan impazziscono per avere un biglietto per i suoi concerti, ha messo in atto la truffa. È quindi andato alla ricerca, su internet, di qualcuno che, per motivi di forza maggiore, si è visto costretto a rinunciare all’evento. E, navigando sui social, l’ha trovato. Dove? A Villa Poma.

Un 29enne del luogo non potendo partecipare al concerto di Blasco ha infatti messo in vendita tre biglietti, a ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

BORGO MANTOVANO. Forse di Vasco Rossi come cantante non gli importava granché ma sapendo quanto i suoi fan impazziscono per avere un biglietto per i suoi concerti, ha messo in atto la truffa. È quindi andato alla ricerca, su internet, di qualcuno che, per motivi di forza maggiore, si è visto costretto a rinunciare all’evento. E, navigando sui social, l’ha trovato. Dove? A Villa Poma.

Un 29enne del luogo non potendo partecipare al concerto di Blasco ha infatti messo in vendita tre biglietti, al prezzo di trecento euro. L’acquirente ne ha pagato una parte, per far sì che il giovane di Villa Poma gli spedisse la merce. Una volta in possesso dei tre biglietti non solo non ha saldato il conto, ma è sparito dalla circolazione. Questo è accaduto nell’aprile scorso. Il 29enne di Villa Poma, a quel punto, non ha potuto fare altro che presentarsi in caserma e denunciare l’accaduto.

Gli uomini dell’Arma di Borgo Mantovano, cominciano così le loro indagini. E, grazie alle indicazioni del truffato riescono a risalire al furbacchione. Si tratta di un 41enne residente a Milano. Quando i carabinieri si sono presentati davanti alla sua porta ha capito immediatamente il motivo della loro visita e ha ammesso le sue responsabilità.

Dovrà rispondere di insolvenza fraudolenta. A quanto pare con quei tre biglietti si è presentato davanti ai cancelli all’ultimo minuto e, alla stregua dei bagherini, li ha venduti a prezzi molto superiori. (gol)