Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Soave piange Mezzadrelli anima del paese

PORTO MANTOVANO Una malattia, tanto repentina quanto feroce, lo ha strappato alla sua intensa vita, nonostante gli 82 anni compiuti, ai suoi tanti impegni a favore della comunità, al suo prodigarsi...

PORTO MANTOVANO

Una malattia, tanto repentina quanto feroce, lo ha strappato alla sua intensa vita, nonostante gli 82 anni compiuti, ai suoi tanti impegni a favore della comunità, al suo prodigarsi per gli altri.

Se n’è andato così, all’improvviso, Fausto Mezzadrelli, detto Sergio, uomo di sinistra, prima della sezione del Pci poi del circolo Pd di Porto Mantovano, anima e fondatore del Centro sociale anziani di Soave e tuttora vicepresidente del circolo cooperativo La Risorta che gestisce i ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

PORTO MANTOVANO

Una malattia, tanto repentina quanto feroce, lo ha strappato alla sua intensa vita, nonostante gli 82 anni compiuti, ai suoi tanti impegni a favore della comunità, al suo prodigarsi per gli altri.

Se n’è andato così, all’improvviso, Fausto Mezzadrelli, detto Sergio, uomo di sinistra, prima della sezione del Pci poi del circolo Pd di Porto Mantovano, anima e fondatore del Centro sociale anziani di Soave e tuttora vicepresidente del circolo cooperativo La Risorta che gestisce il parco feste. Un uomo, come ricordano molti, che ha fatto tanto per il suo paese, Soave, che si è messo sempre a disposizione del bene comune. Lo ricorda con affetto e sincera commozione il suo pupillo, quello che da lui ha raccolto il testimone della presidenza al Centro sociale anziani, Roberto Previdi: «Per me è stato un secondo padre, mi ha insegnato tutto. Lavoravamo insieme in Cartiera, lui era sindacalista nel consiglio di fabbrica e anch’io l’ho seguito. Poi dopo tanti anni che ha trascorso da presidente del Centro sociale, ha voluto lasciare il posto ad altri. E sono subentrato io. Ma l’anima di questo centro era lui, così come del parco feste che è diventata la casa di tutto l’associazionismo locale. Mi creda, mi sembra impossibile che non ci sia più, solo un mese fa era qui con noi a lavorare dalla mattina alla sera».

Grande stima anche da parte del sindaco Massimo Salvarani: «Una figura importante per il nostro paese, che ha dato un grande contributo alla comunità. Rappresenta davvero una perdita notevole per tutti quanti. A nome di tutta l’amministrazione quindi porgo le più sentite condoglianze alla famiglia».

Fausto Mezzadrelli lascia la moglie Flora lascia i figli Paolo e Gian Pietro.

I funerali avranno luogo questa mattina alle 9.30 partendo dall’ospedale Carlo Poma di Mantova per la chiesa e il cimitero di Soave di Porto Mantovano. —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI