Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

«Da viaggio dei sogni a film dell’orrore». Una mantovana tra i turisti in fuga da Bali

Sonia, ex tronista di Uomini e Donne, era in vacanza con il fidanzato: «Abbiamo scalato una montagna con le unghie»

MANTOVA. Prima le montagne vulcaniche, verdissime, la barriera corallina e la magia di una vacanza d’amore. Poi solo morte, macerie e terrore. Il paradiso che si rovescia in inferno, il sogno che deraglia in incubo. Così per centinaia di turisti e così anche per la mantovana Sonia Lorenzini, ex corteggiatrice e poi tronista del programma “Uomini e Donne”, adesso web influencer con un seguito di 764mila follower su Instagram. E proprio a loro, ai suoi follower, la donna ha raccontato della «n ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

MANTOVA. Prima le montagne vulcaniche, verdissime, la barriera corallina e la magia di una vacanza d’amore. Poi solo morte, macerie e terrore. Il paradiso che si rovescia in inferno, il sogno che deraglia in incubo. Così per centinaia di turisti e così anche per la mantovana Sonia Lorenzini, ex corteggiatrice e poi tronista del programma “Uomini e Donne”, adesso web influencer con un seguito di 764mila follower su Instagram. E proprio a loro, ai suoi follower, la donna ha raccontato della «notte terribile» vissuta a Bali, Indonesia, la notte nella quale un feroce pugno sotterraneo ha squassato Lombok, seminando il panico anche nelle isole vicine. Feroce quanto una scossa di magnitudo 7, questo pugno, tornato a rimestare tra le macerie sbriciolate soltanto una settimana prima.



Dopo aver rassicurato i follower con un video dall’aeroporto di Denpasar, Sonia è tornata alla notte di domenica ricorrendo alla parola scritta per rivivere i momenti confusi e drammatici della fuga, con le unghie affondate nella terra e i sassi conficcati sotto i piedi scalzi, per raggiungere la salvezza in montagna.

«Chi l’avrebbe mai detto che il mio viaggio dei sogni si sarebbe trasformato verso il finale in una sorta di film – scrive – e non di quelli in cui si consiglia una buona visione! Non so esattamente descrivervi come mi sento, tralasciando la stanchezza ma saprei descrivere ogni secondo da quel frastuono». Ed eccolo, il racconto in presa diretta: «La porta aperta e i pezzi di muro che cadevano, la corsa sulla strada in preda al panico, l’agitazione e la paura».

Poi è stato solo il caos: «È bastata una parola, chiaramente quella che non si vorrebbe mai sentire e niente ci siamo trovati ad arrampicarci nel vero senso della parola su una montagna!!!!!! – racconta ancora l’ex tronista – le unghie che si infilavano nella terra, i sassi sotto i piedi, le ciabatte lanciate insieme alla borsa.... e il mio ometto che non mi ha mai mai mai lasciata per un secondo! Non ci siamo fermati, abbiamo camminato fino ad arrivare a 1.200 metri e non chiedetemi come abbiamo fatto!».

La notte Sonia e Federico l’hanno trascorsa ospiti a casa di una famiglia di Bali, su in cima alla montagna: «La notte per altro più lunga della mia vita... ad ogni soffio di vento tornava a battermi il cuore fino a scoppiare... ad ogni tremare della terra scendevano le lacrime perché sì ciò che ha predominato è una paura immensa». —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI