Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

In moto contro l’auto: muore cinquantenne

Tragedia della strada sulla provinciale 49. La donna era preceduta dal marito. Dinamica ancora al vaglio dei carabinieri 

PEGOGNAGA (Polesine). Tragedia della strada oggi, martedì 7 agosto, poco dopo le 10.30 sulla sp 49 la strada provinciale che da Suzzara porta a Pegognaga. Sara Zanchi, che avrebbe compiuto 51anni il prossimo 28 agosto, originaria di Ostiglia ma residente a San Benedetto Po, è morta dopo il tremendo impatto contro una Lancia Y condotta da G.P. una 24enne residente a Luzzara, figlia del titolare di una carrozzeria di Pegognaga. Sara faceva la cameriera a chiamata. La moto era la sua grande pas ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

PEGOGNAGA (Polesine). Tragedia della strada oggi, martedì 7 agosto, poco dopo le 10.30 sulla sp 49 la strada provinciale che da Suzzara porta a Pegognaga. Sara Zanchi, che avrebbe compiuto 51anni il prossimo 28 agosto, originaria di Ostiglia ma residente a San Benedetto Po, è morta dopo il tremendo impatto contro una Lancia Y condotta da G.P. una 24enne residente a Luzzara, figlia del titolare di una carrozzeria di Pegognaga. Sara faceva la cameriera a chiamata. La moto era la sua grande passione: una decina di giorni fa aveva acquistato un nuovo modello. Coinvolta nell'incidente una terza vettura, una Bmw con alla guida A.N. 30enne di Bozzolo, collaboratrice di una concessionaria e che avrebbe dovuto consegnare l'auto ad un cliente proprio ieri pomeriggio.

La dinamica dell'incidente è ancora al vaglio dei carabinieri di Pegognaga intervenuti per i rilievi di legge e che sono stati supportati dagli agenti del nucleo radiomobile di Gonzaga. Sul posto un'ambulanza del Soccorso Azzurro e un 'automedica da Mantova. Allertato l'elisoccorso da Parma atterrato in un campo in fregio alla provinciale 49.

Sara Zanchi


Purtroppo l'incidente non ha avuto testimoni. Secondo una prima ricostruzione, la Bmw familiare stava viaggiando in direzione di Suzzara e dietro, in sella a due moto Honda, c'erano Leonardo Veneri (che di mestiere fa il casellante in autostrada) e più staccata la moglie Sara Zanchi. Dalla parte opposta, in direzione di Pegognaga, a bordo della Lancia Y stava sopraggiungendo la 24enne reggiana. Tutto è avvenuto in una manciata di secondi: la Lancia Y che centra la moto della 50enne in sorpasso e poi va a scontrarsi con la Bmw. La donna, sbalzata di sella, sfonda il parabrezza della lancia Y per poi finire sotto le ruote dell'auto. Sono stati i vigili del fuoco di Suzzara, chiamati subito dopo il grave incidente, ad alzare la Lancia Y e ad estrarre il corpo di Sara Zanchi. Le sue condizioni sono apparse subito gravissime.



I soccorritori, compreso un vigile del fuoco, abilitato al soccorso, per quasi un'ora hanno praticato a turno, un energico massaggio cardiaco nel disperato tentativo di rianimarla. Purtroppo per lei non c'era più nulla da fare ed è stata pietosamente coperta con un telo bianco in attesa delle disposizioni del magistrato che segue il caso e dell'impresa funebre che poi ha preso in custodia la salma. L'elisoccorso da Parma è decollato per tornare alla base. La giovane a bordo della Bmw è rimasta illesa seppur in stato di shock.

Sono invece stati trasportati all'ospedale di Suzzara la 24enne di Luzzara e Leonardo Veneri, provato e sconvolto dalla morte di Sara. La provinciale 49 è rimasta chiusa in entrambi i sensi di marcia. La polizia locale di Suzzara, appostata sulla rotatoria, all'ingresso della frazione di Polesine, ha dirottato il traffico su percorsi alternativi.

Inevitabili i disagi e le code sulla carreggiata opposta dalla A22 del Brennero verso Suzzara. La situazione è tornata normale intorno alle 14. I funerali non sono ancora stati fissati. —