Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Nubifragio dopo l’afa, strade allagate e tetti scoperchiati

Il tetto dell'azienda di Gianfranco Boni a Magnacavallo

Acqua alta nel sottopasso ferroviario sulla statale 12. Piante cadute e danni ingenti in un allevamento di polli

MAGNACAVALLO. Doveva rinfrescare l’aria, ha portato danni. Dopo i giorni bollenti di afa, caldo e siccità i meteorologi avevano annunciato per mercoledì l’arrivo dei primi forti temporali. E puntuale oggi pomeriggio tra le 17.30 e le 18.30 un nubifragio, con forte vento e in alcuni casi anche grandine, si è abbattuto su buona parte del Destra Secchia.

Un albero sradicato a Poggio Rusco

L’altra zona dove il nubifragio h ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

MAGNACAVALLO. Doveva rinfrescare l’aria, ha portato danni. Dopo i giorni bollenti di afa, caldo e siccità i meteorologi avevano annunciato per mercoledì l’arrivo dei primi forti temporali. E puntuale oggi pomeriggio tra le 17.30 e le 18.30 un nubifragio, con forte vento e in alcuni casi anche grandine, si è abbattuto su buona parte del Destra Secchia.

Un albero sradicato a Poggio Rusco

L’altra zona dove il nubifragio ha lasciato ferite profonde è quella di Magnacavallo. In via Margonelle danni ingenti all’azienda agricola e all’allevamento di polli di Gianfranco Boni: «Sono stati pochi minuti – raccontano i proprietari – ma davvero devastanti. Vento, pioggia e grandine hanno provocato il crollo del tetto e del muro del ricovero degli attrezzi e nel capannone il tetto è parzialmente scoperchiato». Salvi tutti gli animali: «Sono al fresco e bagnati e ma non abbiamo avuto perdite».

Il capannone dell'allevamento


Allertato anche il sindaco Arnaldo Marchetti: «È piovuto abbastanza, 13 millimetri, ma per fortuna i danni sono contenuti». A Ostiglia il maltempo ha colpito solo di striscio: «Anche noi eravamo in pre-allerta, ma per fortuna non sono arrivate richieste di aiuto». —