Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Nubifragio dopo l’afa, strade allagate e tetti scoperchiati

Il tetto dell'azienda di Gianfranco Boni a Magnacavallo

Acqua alta nel sottopasso ferroviario sulla statale 12. Piante cadute e danni ingenti in un allevamento di polli

MAGNACAVALLO. Doveva rinfrescare l’aria, ha portato danni. Dopo i giorni bollenti di afa, caldo e siccità i meteorologi avevano annunciato per mercoledì l’arrivo dei primi forti temporali. E puntuale oggi pomeriggio tra le 17.30 e le 18.30 un nubifragio, con forte vento e in alcuni casi anche grandine, si è abbattuto su buona parte del Destra Secchia.

Un albero sradicato a Poggio Rusco


Le zone più colpite sono Borgo Ma ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

MAGNACAVALLO. Doveva rinfrescare l’aria, ha portato danni. Dopo i giorni bollenti di afa, caldo e siccità i meteorologi avevano annunciato per mercoledì l’arrivo dei primi forti temporali. E puntuale oggi pomeriggio tra le 17.30 e le 18.30 un nubifragio, con forte vento e in alcuni casi anche grandine, si è abbattuto su buona parte del Destra Secchia.

Un albero sradicato a Poggio Rusco


Le zone più colpite sono Borgo Mantovano, Magnacavallo e Poggio Rusco. Nel primo Comune la pioggia torrenziale ha provocato allagamenti nel territorio di Villa Poma, dove il forte vento ha spezzato i rami degli alberi e piegato cartelli stradali e tralicci della linea telefonica. Anche qualche allagamento, con acqua alta nei soliti punti più a rischio, come al sottopasso ferroviario sulla statale 12. «Purtroppo – sottolinea il sindaco Alberto Borsari – non è una novità. Per fortuna questa volta non stavano transitando auto».

Alberi caduti sull'argine di Revere

Il primo cittadino di Borgo Mantovano ha tempestivamente avvisato la popolazione attraverso il suo profilo di Facebook postando alle 18.31 il seguente messaggio: «Situazione a Villa Poma a seguito del temporale: alcune piante sulla statale 12 e nelle vie interne piegate, il sottopasso sulla statale parzialmente allagato, alcuni pali del telefono e cartellonistica stradale a terra. Stiamo intervenendo in tutte le zone. Per fortuna il peggio è passato». Alle 18.34 un altro post: «Arrivato il pronto intervento sul posto, l'acqua al sottopasso sulla statale 12 é defluita. Procedete comunque con cautela».

Qualche disagio anche a Poggio Rusco dove sono stati registrati allagamenti in strada, scantinati e abitazioni e qualche albero sradicato. I vigili del fuoco intorno alle 19 hanno fatto sapere di non aver ricevuto richieste di intervento di particolare gravità.

Alberi caduti a Villa Poma

L’altra zona dove il nubifragio ha lasciato ferite profonde è quella di Magnacavallo. In via Margonelle danni ingenti all’azienda agricola e all’allevamento di polli di Gianfranco Boni: «Sono stati pochi minuti – raccontano i proprietari – ma davvero devastanti. Vento, pioggia e grandine hanno provocato il crollo del tetto e del muro del ricovero degli attrezzi e nel capannone il tetto è parzialmente scoperchiato». Salvi tutti gli animali: «Sono al fresco e bagnati e ma non abbiamo avuto perdite».

Il capannone dell'allevamento


Allertato anche il sindaco Arnaldo Marchetti: «È piovuto abbastanza, 13 millimetri, ma per fortuna i danni sono contenuti». A Ostiglia il maltempo ha colpito solo di striscio: «Anche noi eravamo in pre-allerta, ma per fortuna non sono arrivate richieste di aiuto». —