Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Tombini, scoli, tubi ai raggi X. Un piano contro gli allagamenti

I tecnici di Tea Acque e il sindaco casa per casa a controllare i vari problemi.Giovedì gli esperti torneranno a terminare le verifiche. A settembre i primi lavori

OSTIGLIA . Sono state stabilite le priorità di intervento sulle fognature di Ostiglia, nei punti critici che hanno prodotto allagamenti dopo le bombe d'acqua di giovedì 2 e di giovedì 9 agosto.

Nella giornata di maredì 14 agosto, due tecnici di Tea Acque hanno effettuato un sopralluogo accurato, via per via, insieme al sindaco di Ostiglia, Valerio Primavori, per valutare l'origine, o quantomeno la causa delle criticità, e quindi degli allagamenti che hanno provocato danni alle abitazioni in s ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

OSTIGLIA . Sono state stabilite le priorità di intervento sulle fognature di Ostiglia, nei punti critici che hanno prodotto allagamenti dopo le bombe d'acqua di giovedì 2 e di giovedì 9 agosto.

Nella giornata di maredì 14 agosto, due tecnici di Tea Acque hanno effettuato un sopralluogo accurato, via per via, insieme al sindaco di Ostiglia, Valerio Primavori, per valutare l'origine, o quantomeno la causa delle criticità, e quindi degli allagamenti che hanno provocato danni alle abitazioni in seguito agli acquazzoni nelle due giornate di maltempo.

I tecnici torneranno su tutto il territorio di Ostiglia domani per ultimare le verifiche e per relazionare all'amministrazione comunale, nel dettaglio, gli interventi che si dovranno eseguire a breve termine per porre fine al problema degli allagamenti.

Ieri mattina, e nel primo pomeriggio, è stato ispezionato il sistema fognario di via Serraglio Rocca, sono stati controllati pendenze e scarichi di via Verrara (con l'apertura dei tombini e delle caditoie), via Belfanti, via Po, via Aia Madama (dove diverse abitazioni hanno i garage interrati), strada San Romano Casetto. E' stato verificato il funzionamento delle pompe sommerse di via Edison e di via Marco Polo (dove defluisce l'acqua che si accumula in zona Trabucchi).

A raggiungere il sindaco e i tecnici per le strade, durante i lavori della mattinata, sono stati anche diversi cittadini che hanno voluto spiegare personalmente problematiche e disagi. Nel frattempo il Comune ha aperto la procedura di richiesta danni alla Regione e nell'attesa di una risposta e delle indicazioni sulla eventuale compilazione di schede Rasda, il sindaco fa sapere che i cittadini potranno produrre e presentare la documentazione relativa ai danni, in Comune.

Per quanto riguarda gli interventi che erano comunque già programmati da tempo, per il prossimo mese di settembre, al massimo ottobre si procederà con l'asportazione delle radici degli alberi, già tagliati dal Comune, in via Po. A questo seguirà un'ulteriore videoispezione, da parte di Tea Acque, per verificare la situazione del condotto. Tea Acque realizzerà anche un modello pluviometrico per verificare le criticità e per programmare futuri interventi, mirati, sulle condutture.

Il modello sarà pronto in febbraio 2019 (questo per tutti i Comuni della provincia). La scorsa primavera, intanto, il Comune ha provveduto alla pulizia di 1200 caditoie (in tutto sono 2300), la pulitura delle restanti è già stata programmata in tempi brevi. —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI.