Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Sei ragazzi in bici travolti da un'auto nella notte. Denunciato il conducente

L'incidente in viale della Favorita. I giovani, di età compresa tra i 16 e i 17 anni, sono stati falciati mentre rientravano a casa dalla discoteca. Due sono gravi, ma non in pericolo di vita.  Anche l'investitore , 25 anni, era nel medesimo locale: carabinieri e polizia lo hanno rintracciato a Formigosa

MANTOVA. Sei ragazzi, tutti tra i sedici e i diciassette anni, sono stati investiti mentre tornavano in bici dal Mascara, da un’auto che poi non si è fermata a soccorrerli. Poteva essere una strage, per miracolo invece nessuno è in pericolo di vita. Due di loro hanno traumi più seri: una ragazza, 16 anni, è stata portata in elicottero all’ospedale Papa Giovanni di Bergamo con un trauma cranico e una frattura scomposta a una gamba, per cui dovrà essere operata. Ma si riprenderà. Un altro coet ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

MANTOVA. Sei ragazzi, tutti tra i sedici e i diciassette anni, sono stati investiti mentre tornavano in bici dal Mascara, da un’auto che poi non si è fermata a soccorrerli. Poteva essere una strage, per miracolo invece nessuno è in pericolo di vita. Due di loro hanno traumi più seri: una ragazza, 16 anni, è stata portata in elicottero all’ospedale Papa Giovanni di Bergamo con un trauma cranico e una frattura scomposta a una gamba, per cui dovrà essere operata. Ma si riprenderà. Un altro coetaneo è in Osservazione a Mantova con una prognosi di trenta giorni. Gli altri quattro, hanno prognosi di 2, 7 e 15 giorni e sono stati tutti dimessi.
L’investitore, un giovane residente a Mantova, A.B., 23 anni, poco più grande dei ragazzi in bicicletta, è stato rintracciato un paio d’ore dopo alle porte di Formigosa, fermo in auto, in stato di alterazione psichica. È stato denunciato per lesioni personali stradali e omissione di soccorso.
L’incidente è successo alle 3.40 della notte tra Ferragosto e ieri. I sei giovani, quattro ragazze e due ragazzi, tutti residenti in città, amici e compagni di scuola del liceo scientifico Belfiore e del Virgilio, erano stati in discoteca, al Mascara, e a quell’ora stavano tornando a casa.
Tutti in fila indiana erano diretti verso la città, percorrendo viale della Favorita. Più o meno all’altezza con l’imbocco di strada Ghisiolo da una parte e della provinciale per Castelbelforte dall’altra, è avvenuto l’incidente.
I liceali erano tutti su quel corridoio che funge da ciclabile di viale Favorita, in quel tratto al buio. All’improvviso, alle loro spalle è arrivata la Kia Picanto nera: il conducente, che come gli studenti in bici era appena uscito dal Mascara, probabilmente non li ha nemmeno visti, non si è accorto della carovana di biciclette in fila e ha centrato da dietro almeno i primi due o tre ciclisti. Gli altri, come un tragico effetto domino, sono stati a loro volta investiti dai compagni in caduta, rovinando a terra. L’auto, pur avendo centrato i ciclisti con la parte anteriore destra, non si è fermata. Ha proseguito la sua corsa, facendo perdere le sue tracce. Ma la fuga non è durata a lungo. Il giovane è stato riconosciuto subito da altri automobilisti che lo seguivano e che probabilmente, come lui, erano appena usciti dalla discoteca Mascara.
Mentre i feriti, almeno quelli che sono riusciti a rialzarsi, hanno chiamato il 118, da altri passanti è partita la chiamata al numero di emergenza 112. Immediatamente si è precipitata sul posto una pattuglia della polizia Squadra Volanti che ha preso in carico il caso. E in aiuto sono arrivati i carabinieri della Radiomobile.
Il traffico è stato interrotto per consentire i soccorsi. Sono arrivate svariate ambulanze del 118 oltre all’elicottero. Poliziotti e carabinieri intanto si sono messi alla ricerca del pirata della strada.
Il giovane è stato trovato poco dopo, intorno alle cinque, fermo in auto, in stato confusionale in strada Formigosa. È stato portato in ospedale da un’ambulanza del 118 e sottoposto al prelievo di sangue per la verifica del tasso alcolico e di eventuale assunzione di stupefacenti. Anche se si sospetta non fosse lucido al momento dell’incidente, ancora non ci sono gli esiti degli esami. Per il momento è stato denunciato per lesioni e omissione di soccorso. Dovesse essere confermato un alto tasso di alcol nel sangue, le accuse nei suoi confronti cambieranno. —
BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI