Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Una serata speciale dedicata al “Faro”

PegognagaIn occasione del quinto anniversario della tragica scomparsa del giovane Samuele Faroni, “Il Faro” che continua ad essere esempio di fede, bontà e gioia, gli amici con la famiglia Faroni e...

Pegognaga

In occasione del quinto anniversario della tragica scomparsa del giovane Samuele Faroni, “Il Faro” che continua ad essere esempio di fede, bontà e gioia, gli amici con la famiglia Faroni e la parrocchia di Pegognaga, hanno pensato ad una testimonianza forte a difesa della vita. L’evento pubblico avrà luogo sabato 1 settembre alle 21 all’oratorio parrocchiale di Pegognaga, in caso di maltempo la testimonianza si terrà nella Pieve di San Lorenzo. Alessandro e Maide, racconteranno la l ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

Pegognaga

In occasione del quinto anniversario della tragica scomparsa del giovane Samuele Faroni, “Il Faro” che continua ad essere esempio di fede, bontà e gioia, gli amici con la famiglia Faroni e la parrocchia di Pegognaga, hanno pensato ad una testimonianza forte a difesa della vita. L’evento pubblico avrà luogo sabato 1 settembre alle 21 all’oratorio parrocchiale di Pegognaga, in caso di maltempo la testimonianza si terrà nella Pieve di San Lorenzo. Alessandro e Maide, racconteranno la loro esperienza vissuta con una persona “speciale”, ossia Chiara Corbella Petrillo, 28 anni, che fin da piccola aveva maturato una fede gioiosa e profonda, che l’ha portata dopo varie sofferenze, a scegliere di proteggere la vita del figlio che aveva in grembo, ritardando dopo il parto le cure contro il tumore. Chiara nei giorni di Pasqua del 2012 ha voluto condividere un pellegrinaggio insieme agli amici non tanto per chiedere la guarigione per se stessa ma piuttosto per prendersi a cuore la fede delle persone che aveva vicino. Negli anni della malattia ha maturato la consapevolezza di vivere un’esperienza di “Grazia” che poteva far bene ad altri. Gli amici che hanno vissuto e condiviso queste cose insieme a lei portano avanti il suo desiderio di aiutare altri nello scoprire la bellezza della fede e restituire gratuitamente quello che hanno ricevuto. In luglio di quest’anno è stata aperta la causa di beatificazione di Chiara. All’interno della serata sarà presentato il lavoro del Centro di Aiuto alla Vita: “Donne per la vita” di San Benedetto Po, attivo anche all’ospedale di Pieve di Coriano. È a servizio della vita in tutte le fasi del suo sviluppo dal concepimento alla morte naturale. In particolare, il Cav propone l’aiuto alla maternità difficile, prima e dopo la nascita del bambino, contribuendo a far superare le cause che potrebbero indurre la madre a scegliere l’interruzione volontaria della gravidanza. —

VITTORIO NEGRELLI

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI