Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Messaggi sulla bara per l’ultimo saluto al netturbino investito

Commozione ai funerali del 50enne investito durante la raccolta della carta

SAN MARTINO DALL’ARGINE. "Buon viaggio San" hanno scritto i compagni di leva, frase che ha guidato ieri il commovente saluto di addio a Stefano Sanfelici, vittima di un assurdo incidente sabato scorso mentre raccoglieva la carta a Suzzara. Tanti i momenti di commozione con l’omelia di don Marco Sala, il saluto di Giuliana Bettoni a nome della classe 1969 di Bozzolo, del vice presidente Aido di zona, Rosanna Paganini, di Paolo Guglielminetti a nome della Comunità Valdese di Firenze, le carezz ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

SAN MARTINO DALL’ARGINE. "Buon viaggio San" hanno scritto i compagni di leva, frase che ha guidato ieri il commovente saluto di addio a Stefano Sanfelici, vittima di un assurdo incidente sabato scorso mentre raccoglieva la carta a Suzzara. Tanti i momenti di commozione con l’omelia di don Marco Sala, il saluto di Giuliana Bettoni a nome della classe 1969 di Bozzolo, del vice presidente Aido di zona, Rosanna Paganini, di Paolo Guglielminetti a nome della Comunità Valdese di Firenze, le carezze di tanti alla bara bianca.

Poi la partenza verso il forno crematorio di Mantova, preceduta dalla musica preferita dei Sex Pistols, Ramones, The Clash.

Presenti anche i dipendenti del reparto di riabilitazione motoria di Bozzolo, dove lavora la moglie, amministratori di Bozzolo e San Martino. Accanto alla moglie Elisa, la figlia Kiara e tutta la famiglia (mancava solo il papà Ersilio, che aveva avuto un malore nella mattinata). Il parroco don Marco, che concelebrava con i sacerdoti bozzolesi don Luigi Pisani e don Elio Culpo, rivolgendosi direttamente alla moglie Elisa ha celebrato la generosità della famiglia nel dare il consenso al prelievo di organi, che salveranno altre vite.

Al termine, tra la commozione di tutti i presenti, la moglie di Sanfelici, Elisa, ha invitato gli amici a scrivere con un pennarello, come qualcuno già aveva fatto in questi giorni, un ultimo messaggio di saluto a Stefano, sulla bara. —

A.P. . BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI.