Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Una savana tra rondò e marciapiedi: protesta a Curtatone

A San Silvestro e Montanara gli abitanti chiedono un intervento del Comune. In campo il comitato di Controllo di vicinato

CURTATONE. A Curtatone la natura sta avendo il sopravvento sul cemento. Potrebbe sembrare una buona notizia se a farne le spese non fosse la sicurezza dei cittadini, messa a repentaglio dai cespugli che colonizzano marciapiedi e rotatorie. L’avanzata della vegetazione alimenta un’ondata di protese tra gli abitanti, che invocano l’intervento del Comune. «A San Silvestro, il marciapiede di via Aresi è impraticabile, a causa delle erbacce che lo ricoprono – denuncia Michele Pepe – anche le rota ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

CURTATONE. A Curtatone la natura sta avendo il sopravvento sul cemento. Potrebbe sembrare una buona notizia se a farne le spese non fosse la sicurezza dei cittadini, messa a repentaglio dai cespugli che colonizzano marciapiedi e rotatorie. L’avanzata della vegetazione alimenta un’ondata di protese tra gli abitanti, che invocano l’intervento del Comune. «A San Silvestro, il marciapiede di via Aresi è impraticabile, a causa delle erbacce che lo ricoprono – denuncia Michele Pepe – anche le rotatorie e i cigli delle strade sono invasi da una fitta vegetazione, che impedisce agli automobilisti di avere una buona visuale degli incroci».

Le cose non vanno meglio a Montanara, come da foto pubblicate sulla pagina Facebook “Informazione Comune di Curtatone”. «Sui marciapiedi della zona adiacente alla farmacia sono spuntati dei veri e propri cespugli» sottolinea una residente. Si è mobilitata anche l’associazione “Controllo del Vicinato”. «Nelle scorse settimane abbiamo inviato delle e-mail in municipio, ma le nostre segnalazioni non hanno prodotto risultati – spiegano le sentinelle del quartiere Corte Spagnola – a settembre organizzeremo un incontro con il sindaco Bottani».

«Per assurdo – aggiunge Michele Pepe – l’amministrazione, anziché scusarsi e ripristinare la sicurezza, minaccia di multare chi non cura il proprio giardino». Dinanzi alle proteste, il sindaco si giustifica: «Di recente abbiamo aumentato il servizio di manutenzione del verde, assumendo un nuovo operaio, ma il clima di questa estate, con un’alternanza di piogge e sole, non aiuta, perché favorisce la crescita della vegetazione. Negli ultimi mesi, inoltre, abbiamo concentrato gli sforzi su due eventi: il 170esimo anniversario della Battaglia di Curtatone e Montanara e la fiera delle Grazie. Nelle prossime settimane provvederemo a estirpare le erbacce su marciapiedi e rotatorie e, nel 2019, stanzieremo ulteriori risorse per la manutenzione del verde». —

RITA LAFELLI . BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI.