Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Rissa a colpi di bottiglia, in due all’ospedale. Il sindaco: «Ora basta»

Due uomini feriti dai cocci di vetro, arriva la polizia. Beduschi: «Troppa gente sospetta in quella zona»

BORGO VIRGILIO (Cerese). Si sono pestati davanti al bar e uno dei due è crollato a terra. L’uomo, 33 anni, originario del Marocco, è rimasto steso sull’asfalto a poca distanza dall’ingresso del locale per diverso tempo, fino all’arrivo dell’ambulanza inviata dal 118, che lo ha trasportato al pronto soccorso dell’ospedale Poma. Poco dopo è arrivato il rivale, anche lui marocchino, più o meno coetaneo.

Il tutto è accaduto venerdì 24 agosto in tarda serata, davanti all’Eh’ Cafe', posto all’incro ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

BORGO VIRGILIO (Cerese). Si sono pestati davanti al bar e uno dei due è crollato a terra. L’uomo, 33 anni, originario del Marocco, è rimasto steso sull’asfalto a poca distanza dall’ingresso del locale per diverso tempo, fino all’arrivo dell’ambulanza inviata dal 118, che lo ha trasportato al pronto soccorso dell’ospedale Poma. Poco dopo è arrivato il rivale, anche lui marocchino, più o meno coetaneo.

Il tutto è accaduto venerdì 24 agosto in tarda serata, davanti all’Eh’ Cafe', posto all’incrocio della Colonna di Cerese. Erano da poco passate le dieci di sera quando i due uomini sono venuti alle mani. Non è chiara, al momento, la ragione della lite e nemmeno se i due fossero ubriachi. Di fatto, secondo le prime ricostruzioni, i due clienti si sarebbero presi a bottigliate, tanto che i cocci di vetro erano ancora sul terreno la mattinata successiva. Gli abitanti della zona venerdì sera hanno prima sentito le grida, poi hanno visto uno dei due steso a terra a torso nudo e privo di sensi. L’altro con una mano sanguinante.

Qualcuno ha chiamato i soccorsi. È arrivata una pattuglia della Volante della polizia; l’ambulanza ha medicato sul posto entrambi gli uomini e li ha trasportati all’ospedale poco prima delle 23 in codice giallo, con ferite meno gravi di quanto sembrava ad un primo sguardo. Il 33enne ha riportato una trentina di giorni di prognosi per un trauma cranico; l’altro è stato operato ad una mano per un profondo taglio. La polizia li denuncerà non appena avrà ricostruito i fatti.

Intanto il sindaco Alessandro Beduschi annuncia di voler prendere delle iniziative con la questura in merito alle continue risse che avvengono in quel punto di Cerese. «Questa lite è solo uno dei tanti episodi violenti avvenuti in locali di quella zona - riferisce - e nei prossimi giorni contatterò la questura per valutare quali provvedimenti prendere per ritornare alla sicurezza e alla legalità. Non mi riferisco solo alla lite di ieri sera, ma anche ai giri di persone che ruotano attorno a questo locale. Credo sia necessario fare controlli, perché sono davvero stanco di assistere a safari nel nostro territorio comunale compiuti da personaggi sospetti provenienti da altre zone».