Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

 Pugni dal marito violento. Medicata all’ospedale

Ancora un episodio di violenza domestica, ancora una donna finita in ospedale

MOGLIA. Non si è trattato di uno strattone o di una spinta, non solo di un eccesso, di un semplice passare il segno durante una discussione accesa. C’è di più nell’aggressione subita da una donna di trentasette anni finita venerdì sera al pronto soccorso dell’ospedale Poma. Probabilmente non era la prima volta che la donna, che abita a Moglia e ha figli, viene picchiata dal marito. Lo racconta il modo con cui è stata picchiata, prima di fronte e poi di spalle. Quando ha cercato di proteggers ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

MOGLIA. Non si è trattato di uno strattone o di una spinta, non solo di un eccesso, di un semplice passare il segno durante una discussione accesa. C’è di più nell’aggressione subita da una donna di trentasette anni finita venerdì sera al pronto soccorso dell’ospedale Poma. Probabilmente non era la prima volta che la donna, che abita a Moglia e ha figli, viene picchiata dal marito. Lo racconta il modo con cui è stata picchiata, prima di fronte e poi di spalle. Quando ha cercato di proteggersi lui ha infierito colpendola anche alla schiena. Nulla di grave, almeno per questa volta.

La donna, stando al parere del medico che l’ha visitata riscontrandole contusioni e un leggero trauma al torace, dovrebbe cavarsela nel giro di settimana. Una copia del referto medico è stata girata agli uffici della polizia di stato, sebbene la prognosi modesta non abbia attivato un’indagine d’ufficio a carico del marito violento. Non è noto se la donna abbia espresso l’intenzione di querelarlo. L’aggressione domestica è avvenuta venerdì nel tardo pomeriggio. Al termine della violenta lite in cui la donna ha avuto la peggio, ha preso la macchina e raggiunto il pronto soccorso dell’ospedale di Mantova, dov’è arrivata alle otto e mezza di sera.

Non essendo in serie condizioni ha dovuto attendere il suo turno per alcune ore. Quindi la visita. «Mio marito mi ha presa a pugni, mi ha colpita al petto e alla schiena» è quanto ha raccontato ai sanitari. Il medico ha trovato segni visibili dei colpi ricevuti dalla donna, che comunque non erano così forti da provocare traumi profondi. Terminata la visita, attorno alle cinque e mezza del mattino, la donna è stata dimessa e ha potuto lasciare il pronto soccorso. —