Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Via alle telecamere nelle piazzole dei rifiuti. È lotta agli incivili

Il Comune è pronto a varare la sperimentazione. Dara deciso: cinquanta euro è una multa troppo bassa

CASTIGLIONE DELLE STIVIERE. Parte la prossima settimana la sperimentazione delle telecamere nelle piazzole dei rifiuti per stanare i troppi "furbetti del sacchetto" che ormai da mesi imbrattano strade, piazzole, fossi e campi di Castiglione delle Stiviere.

Ad annunciare la novità il sindaco Volpi e il vicesindaco Dara che, in queste settimane, hanno valutato costi e mezzi per avviare il progetto. «La situazione è preoccupante - spiega Dara - Abbiamo tenuto d'occhio la situazione e sappiamo ch ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

CASTIGLIONE DELLE STIVIERE. Parte la prossima settimana la sperimentazione delle telecamere nelle piazzole dei rifiuti per stanare i troppi "furbetti del sacchetto" che ormai da mesi imbrattano strade, piazzole, fossi e campi di Castiglione delle Stiviere.

Ad annunciare la novità il sindaco Volpi e il vicesindaco Dara che, in queste settimane, hanno valutato costi e mezzi per avviare il progetto. «La situazione è preoccupante - spiega Dara - Abbiamo tenuto d'occhio la situazione e sappiamo che tutto quello che abbiamo fatto sul fronte della sensibilizzazione non ha purtroppo dato frutti significativi. Gli stessi agricoltori sono stanchi di doversi ripulire di continuo i fossi ed i campi. Allo stesso modo sono indignati i cittadini e i volontari che ci hanno aiutato, in varie occasioni, nella pulizia di alcune zone del paese».

La settimana prossima, dunque, entrerà in funziona una prima telecamera sperimentale. L'obiettivo però, come spiega Dara, «è quello di arrivare a fine settembre con un maggior numero di telecamere distribuite sul territorio. Oltre all'abbandono c'è anche il problema di chi persevera a non differenziare e così ci troviamo sacchi di rifiuti in quartieri e davanti a condomini in tutto il paese».

Dara però non si ferma alle telecamere: «È ora di dare un segnale forte ed è nostra intenzione ridefinire anche le sanzioni. Per questo motivo è nostra intenzione mettere mano al regolamento di polizia locale. A nostro avviso una multa di 50 euro è troppo poco, dobbiamo studiare nuove cifre, più adeguate. Purtroppo siamo nella situazione in cui bisogna sanzionare non certo per far cassetto, ma per evitare che il fenomeno dilaghi già di quanto è già successo in questi mesi».

Allo stesso tempo Dara non dimentica il contributo delle Gev, le guardie ecologiche volontarie: «anche in questo caso dobbiamo incontrarle e valutare con loro come operare ed agire anche sul fronte di questi nuovi strumenti».

Il Comune di Castiglione, dunque, si attiva contro i furbetti dei rifiuti dopo che questa estate sono state molte le segnalazioni di sacchetti abbandonati nei campi, nei fossi e nelle isole ecologiche. «Un costo per tutta la collettività - conclude Dara - che vede Indecast e la controllata Biciclo pagare un prezzo alto per questa maleducazione reiterata di alcune persone». —

 BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI.