Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Lavori conclusi Palazzo Pastore torna a ospitare la biblioteca

L’intervento è durato due anni ed è nato grazie ai fondi ottenuti dalla passata  amministrazione  per l’adeguamento sismico

Castiglione delle Stiviere

La biblioteca di Castiglione delle Stiviere torna a Palazzo Pastore. Dopo due anni di lavori, nati grazie al finanziamento ottenuto dalla passata amministrazione per l’adeguamento sismico e la riqualificazione di Palazzo Pastore in via Ascoli, la biblioteca di Castiglione si riunisce tutta nello stesso immobile. A causa dei lavori, infatti, una parte della biblioteca era stata trasferita a Palazzo Menghini, l’ex asilo di via Cesare Battisti, edificio che prima di es ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

Castiglione delle Stiviere

La biblioteca di Castiglione delle Stiviere torna a Palazzo Pastore. Dopo due anni di lavori, nati grazie al finanziamento ottenuto dalla passata amministrazione per l’adeguamento sismico e la riqualificazione di Palazzo Pastore in via Ascoli, la biblioteca di Castiglione si riunisce tutta nello stesso immobile. A causa dei lavori, infatti, una parte della biblioteca era stata trasferita a Palazzo Menghini, l’ex asilo di via Cesare Battisti, edificio che prima di essere trasformato in provvisoria biblioteca per i bambini, era utilizzato come sala civica e, soprattutto, come spazio espositivo che aveva ospitato importanti mostre di pittura.

Ora, terminati i lavori in via Ascoli, la biblioteca torna tutta a Palazzo Pastore e Palazzo Menghini potrà essere utilizzato nuovamente come sede di mostre e, annuncia l’assessore Manlio Paganella, come sede di un museo civico. «È nelle nostre linee di mandato e una mia precisa volontà – spiega l’assessore – dare il via alla creazione di un museo civico che possa raccontare e raccogliere l’arte castiglionese». Palazzo Menghini, dunque, riprenderebbe la sua originaria funzione, dato che, dopo il suo primo restauro all’inizio degli anni 2000, fu riaperto con una grande mostra dedicata a Franco Ferlenga, pittore, scultore e architetto originario di Castiglione e, a seguire, all’arte Risorgimentale.

L’assessore Paganella, tuttavia, non nasconde un altro sogno. «Il Menghini è da sistemare per renderlo adatto a ospitare mostre e un museo, ma nulla ci vieta di cominciare in questo stabile. Allo stesso tempo, però, io penso continuamente a Palazzo del Principe (l’edificio in via Pretorio che, fino a pochi mesi fa, aveva ospitato prima il tribunale prima e poi la sede provvisoria del Municipio) come naturale casa della cultura castiglionese. Quell’immobile è centrale, funzionante, ricco di spazi e sarebbe perfetto come sede di museo e di realtà culturali». Al momento, però, si ragiona sul Menghini, «dove è mia intenzione iniziare il lavoro di avvicinamento al museo civico, magari con un paio di stanze che possono ospitare alcuni lavori di artisti della città».

Nel mentre, ed è anche il sindaco Enrico Volpi a confermarlo, c’è la volontà di spostare al Menghini l’infopoint di Castiglione, «che così viene a trovarsi in una posizione più centrale e comoda – spiega Volpi – con un facile accesso per chi ci si reca». Paganella conferma quanto detto dal sindaco ricordando che «in questo modo si può garantire l’apertura del palazzo senza dover ricorrere per forza alle maschere che, solitamente, sono chiamate ad aprirlo in occasione di mostre ed eventi».

La biblioteca di Castiglione delle Stiviere, dunque, riapre lunedì a Palazzo Pastore alle 9. Questi gli orari durante la settimana: lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 12.30 e dalle 14 alle 18.30; martedì e giovedì dalle 14 alle 18.30; il sabato dalle 8.30 alle 12.30. —

L.C.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI