Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Domenica di coppa: solo l'Asola strappa un pareggio

Sconfitte per Sporting Club, Viadana, Marmirolo e Governolese, che viene eliminata. Il team di Tavelli riesce a recuperare lo svantaggio contro lo Sporting Desenzano

MANTOVA. Domenica all’insegna delle sfide di coppa per le squadre mantovane del calcio Dilettanti.  Giornata non positiva per Sporting Club, Viadana, Governolese e Marmirolo. L'Asola ha strappato un pareggio contro lo Sporting Desenzano. Ecco i risultati.

ASOLA. L’Asola ha pareggiato 1-1 con lo Sporting Desenzano. Nei primi minuti è comunque il Desenzano che si fa apprezzare maggiormente. Ospiti in vantaggio grazie alla rete di Olivetti al 18’: Tosoni calcia dal limite dell’area, Rinaldini ri ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

MANTOVA. Domenica all’insegna delle sfide di coppa per le squadre mantovane del calcio Dilettanti.  Giornata non positiva per Sporting Club, Viadana, Governolese e Marmirolo. L'Asola ha strappato un pareggio contro lo Sporting Desenzano. Ecco i risultati.

ASOLA. L’Asola ha pareggiato 1-1 con lo Sporting Desenzano. Nei primi minuti è comunque il Desenzano che si fa apprezzare maggiormente. Ospiti in vantaggio grazie alla rete di Olivetti al 18’: Tosoni calcia dal limite dell’area, Rinaldini risponde togliendo la palla da sotto la traversa. Sul corner successivo di Patuzzo, Olivetti anticipa tutti di piede e insacca. L’Asola non ha l’impeto di reagire immediatamente ma guadagna terreno col passare dei minuti con la lotta di Ruta e Sandrini. Il pareggio arriva al 43’ su rigore trasformato da Favagrossa per un ingenuo fallo di mano di De Giacomo.

GOITO. Nella seconda giornata di Coppa Italia, la Vighenzi Padenghe dell’ex portiere goitese Layeni batte 1-0 lo Sporting Club e ora si giocherà la qualificazione nell’ultimo e decisivo incontro di mercoledì prossimo contro il Castel D’Ario. Il match è stato equilibrato, giocato a ritmi da inizio stagione e non ha offerto grandi emozioni. La Vighenzi in vantaggio al 55’: da un corner per lo Sporting parato da Layeni, sul rilancio del portiere ospite Ciulla controlla male la palla e Casella ne approfitta per scattare verso la porta di Bignardi. Il numero undici è bravo a scavalcare l’estremo difensore goitese con un preciso pallonetto, siglando il definitivo 1-0.

GOVERNOLESE. La corsa della Governolese nella Coppa Italia si ferma in terra lecchese. Il team di mister Bresciani esce sconfitto dal confronto con la formazione locale della Casateserogoredo: questo ko, unito al pari scoppiettante di sette giorni prima contro il Legnano, determina l’eliminazione per i Pirati. Primo tempo tutto sommato equilibrato. Nella ripresa la Casatese preme e al 22’ trova l’episodio che sblocca la gara: Fall si incunea in area, viene a contatto con Mambrin e il direttore di gara decreta il rigore. Agli undici metri si presenta Talon, che non sbaglia. A questo punto c’è la reazione dei rossoblù, che però si sbilanciano e, ormai in pieno recupero, la Casatese trova il gol della sicurezza: è il subentrato Torraca a concretizzare una veloce ripartenza.

MARMIROLO. Il Marmirolo cade all’esordio ufficiale contro la Rivoltana. Nella seconda giornata del girone 19 della Coppa di Promozione i neroverdi escono comunque a testa alta dal confronto coi cremonesi. È solo a causa di un infortunio occorso al giovane portiere Garzon nei minuti di recupero infatti se il team di Bevini se ne torna a casa a mani vuote. La prima frazione vede regnare l’equilibrio: si combatte a centrocampo e vere protagoniste sono le difese, che annullano le trame offensive da una parte e dall’altra. Nella ripresa cresce il Marmirolo, che inizia a creare qualche apprensione dalle parti del portiere di casa Kasyan: vicini al gol del possibile 1-0 vanno, nell’ordine, i subentrati Lavagnini e Campanelli. Al 44’ Ndiaye segna ma l’arbitro annulla per un offside che lascia qualche dubbio agli spettatori in tribuna. Al quinto ed ultimo minuto di recupero l’episodio determinante: Garzon si distrae nel controllare la sfera, Divella è lesto a portargliela via e a depositarla in fondo al sacco.

VIADANA. Debutto amaro tra le mura amiche del Viadana. Una sconfitta che complica notevolmente il cammino in Coppa. Gara non certo esaltante dei padroni di casa con un Boretto non certo trascendentale.  Il Viadana era partito bene, buon controllo del centrocampo e buoni spunti. Al 10’ fallo su Bolsi e  penalty concesso. Perfetta l’esecuzione di Oubaida. Gli ospiti si scuotono vanno al tiro al 14’ con Iori e trovano il pareggio al 19’ con l’eterno Lorenzini, la difesa in questa caso non è priva di colpe, agli ospiti è stato concesso troppo spazio. La gara viaggia ad equilibri perfetti, ma al 40’ Trogu commette fallo su Lorenzini, giallo per il portiere e rigore. Il numero uno dei canarini si riscatta alla grande parando il tiro dagli 11 metri di Bozzolini. Il numero 10 ospite prova a riscattarsi nel secondo tempo con un paio di conclusioni, ma non inquadra la porta. La gara si trascina poi verso il finale con pochi sussulti, ma a tempo ormai scaduto il Boretto passa in vantaggio: l’arbitro non fischia un netto fallo, l’azione prosegue al terzo tentativo la palla finisce in rete. Una doccia gelata per i canarini di mister Migliaccio.