Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Indagine sui tumori: presto le risposte

VIADANA Rassicurazioni del sindaco Giovanni Cavatorta sullo stato d’avanzamento dell’indagine ambientale-epidemiologica “Viadana 3”: «Con una nota dell’8 agosto scorso - spiega - ho richiesto notizie...

VIADANA

Rassicurazioni del sindaco Giovanni Cavatorta sullo stato d’avanzamento dell’indagine ambientale-epidemiologica “Viadana 3”: «Con una nota dell’8 agosto scorso - spiega - ho richiesto notizie ad Ats Valpadana. Sono convinto che presto avremo risposte». A sollecitarne un intervento è stata, ieri, l’associazione “Noi, Ambiente, Salute”, in quanto il progetto prevede un momento di informazione pubblica entro questo mese.

L’indagine è stata presentata nel dicembre scorso, nel corso di un ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

VIADANA

Rassicurazioni del sindaco Giovanni Cavatorta sullo stato d’avanzamento dell’indagine ambientale-epidemiologica “Viadana 3”: «Con una nota dell’8 agosto scorso - spiega - ho richiesto notizie ad Ats Valpadana. Sono convinto che presto avremo risposte». A sollecitarne un intervento è stata, ieri, l’associazione “Noi, Ambiente, Salute”, in quanto il progetto prevede un momento di informazione pubblica entro questo mese.

L’indagine è stata presentata nel dicembre scorso, nel corso di un incontro promosso da Ats Valpadana e cattedra di Epidemiologia dell’università di Verona in collaborazione col Comune. «Lo studio - come aveva spiegato Paolo Ricci, responsabile Osservatorio epidemiologico Ats - dovrà rispondere a due domande. È ancora presente oggi un rischio in più di ammalarsi, nei bambini e ragazzi che vivono in prossimità dei poli del pannello truciolare? E c’è un rischio in più di ammalarsi di tumore, e subire eventi avversi della riproduzione, nella popolazione che vive nel distretto e nella aree vicine?».

I precedenti studi avevano a suo tempo esaminato una coorte di 4.130 bambini residenti nel distretto, di età compresa (al 2006) tra i 3 e i 13 anni. Le indagini ambientali-epidemiologiche - svolte attraverso la somministrazione di questionari ai genitori, l’analisi dei flussi informativi contenuti nella banca dati assistito, test cellulari e misurazione delle concentrazioni al suolo di formaldeide e ossido di azoto - avevano certificato una relazione tra le emissioni provenienti dal polo industriale del legno e l’incremento di manifestazioni allergiche nei pazienti in età pediatrica. A seguito di quegli studi, erano state indicate prescrizioni e suggeriti comportamenti correttivi e preventivi, e le aziende avevano sostenuto investimenti per abbattere le emissioni. Ora si tratta di capire se, trascorsi oltre dieci anni, i bambini e ragazzi che vivono in prossimità degli stabilimenti sono ancora più a rischio rispetto agli altri. —

R.N.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI