Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

L’Andos: «È l’approccio giusto Antonella è donna coraggiosa»

I vertici dell’associazione donne operate al seno plaudono alla filosofia della giornalista che ha postato su Fb di avere il cancro 

MANTOVA. Doretta Beduschi, vicepresidente dell’Andos di Mantova (associazione donne operate al seno, sede ingresso vecchio del Poma in viale Albertoni), non ha il minimo dubbio: «L’approccio adottato da questa donna coraggiosa e il messaggio lanciato sono quelli giusti. Ognuno reagisce come crede alla notizia che dovrà lottare contro un tumore e c’è chi si chiude nel suo silenzio, ma ci sono anche persone che trovano la forza di parlarne senza filtri per ricavarne un aiuto».

Doretta Beduschi, ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

MANTOVA. Doretta Beduschi, vicepresidente dell’Andos di Mantova (associazione donne operate al seno, sede ingresso vecchio del Poma in viale Albertoni), non ha il minimo dubbio: «L’approccio adottato da questa donna coraggiosa e il messaggio lanciato sono quelli giusti. Ognuno reagisce come crede alla notizia che dovrà lottare contro un tumore e c’è chi si chiude nel suo silenzio, ma ci sono anche persone che trovano la forza di parlarne senza filtri per ricavarne un aiuto».

Doretta Beduschi, che ormai da anni opera all’interno dell’associazione presieduta dalla psicologa Silvana Ignaccolo, ieri mattina aveva letto la Gazzetta di Mantova che ha pubblicato la notizia della giornalista Antonella Goldoni, da anni corrispondente della zona di Asola, che tramite la sua pagina di Facebook ha voluto raccontare nei dettagli la scoperta del tumore al seno. Ma lo ha fatto con quella leggerezza e serenità che le hanno fatto ricevere tantissimi attestati di solidarietà, oltre che i complimenti per il coraggio dimostrato. La giornalista nel suo post ha parlato di “amore, sorrisi, affetti” per combattere la malattia e di “distrazioni necessarie, lavoro, hobby, amicizie” da coltivare ogni giorno con il sorriso sulle labbra, senza effetti psicologici negativi. Insomma, un inno alla vita nel giorno in cui ha scoperto di dover affrontare una delle sfide più dure.

«È sicuramente un messaggio positivo – prosegue Doretta Beduischi – parlare aiuta a combattere il male. Del resto è un po’ la filosofia che muove la nostra associazione».



L’Andos di Mantova infatti organizza ogni anno la passeggiata in rosa alla quale partecipano tantissime donne operate al seno: «Uno sfogo fisico – aggiunge – che serve per buttare fuori tutte le proprie angosce». E che “l’insieme”fa la forza è dimostrato anche dalle giornate dell’accoglienza, ogni mercoledì, che l’Andos organizza davanti a un tè e un pasticcino. E prima dell’inverno sono in programma anche altre iniziative. —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI