Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

«La strada sta sprofondando». Allarme per la provinciale

Buche e avvallamenti lungo l’arteria che passa per San Siro e Santa Lucia. I pochi rattoppi all’asfalto non bastano: «Qui si rischiano gravi incidenti»

QUISTELLO-SAN BENEDETTO PO. «Quella strada è piena di buche e in alcuni tratti è molto pericolosa». Questa la denuncia di un cittadino in merito alla strada che collega Quistello a San Benedetto Po, attraversando le piccole frazioni di San Siro e Santa Lucia.

Proprio vicino a San Siro ci sono i punti più pericolosi. «Subito dopo l’ingresso nella frazione, venendo da San Benedetto, c’è un avvallamento molto accentuato – dice il cittadino preoccupato – in quel punto il fondo stradale non tiene ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

QUISTELLO-SAN BENEDETTO PO. «Quella strada è piena di buche e in alcuni tratti è molto pericolosa». Questa la denuncia di un cittadino in merito alla strada che collega Quistello a San Benedetto Po, attraversando le piccole frazioni di San Siro e Santa Lucia.

Proprio vicino a San Siro ci sono i punti più pericolosi. «Subito dopo l’ingresso nella frazione, venendo da San Benedetto, c’è un avvallamento molto accentuato – dice il cittadino preoccupato – in quel punto il fondo stradale non tiene e continuamente si creano avvallamenti, ma adesso serve un intervento perché la strada è molto inclinata, vicino al fosso e sta sprofondando». In diversi punti l’asfalto si presenta corrugato, con buche e avvallamenti, lungo questa strada, alcune buche sono state rattoppate di recente, l’asfalto è ancora fresco, ma rimangono alcuni punti critici.



«C’è pericolo anche dopo il ponte di San Siro – continua il cittadino – per un tratto manca il guard rail e c’è il pericolo di finire giù dall’argine senza una barriera protettiva, in caso di uscita di strada, il salto sarebbe di diversi metri. Lungo questa strada si sono già verificati degli incidenti io e i miei familiari percorriamo quotidianamente quella strada e io ho segnalato più volte i problemi, ma al momento senza grossi risultati».



Ad aggravare la situazione ci sarebbero il traffico pesante e in particolare la terra limacciosa che viene lasciata dai mezzi che lavorano ai bordi della strada o nei campi, per tagliare arbusti. Questo strato di terra, mista a residui di legno, renderebbe l’asfalto scivoloso, aumentando il rischio di uscire di strada. —

 BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI.