Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Palazzetto dello sport Cominciati i lavori dopo un iter di 3 anni

Prima tappa la sistemazione delle travi ammalorate La struttura sarà funzionante il prossimo maggio

CASTEL GOFFREDO

Sono partiti i lavori per la ricostruzione del palazzetto dello sport di Castel Goffredo: inizia il percorso che porterà al termine una epopea durata tre anni di processi, patteggiamenti, perizie e nuovi bandi per reperire le risorse necessarie alla ricostruzione.

«Le squadre stanno lavorando per la risistemazione del tetto - spiega Achille Prignaca che ha tenuto per sé la delega ai lavori pubblici - smontando le travi ammalorate e sostituendole con le nuove, che creeranno una ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

CASTEL GOFFREDO

Sono partiti i lavori per la ricostruzione del palazzetto dello sport di Castel Goffredo: inizia il percorso che porterà al termine una epopea durata tre anni di processi, patteggiamenti, perizie e nuovi bandi per reperire le risorse necessarie alla ricostruzione.

«Le squadre stanno lavorando per la risistemazione del tetto - spiega Achille Prignaca che ha tenuto per sé la delega ai lavori pubblici - smontando le travi ammalorate e sostituendole con le nuove, che creeranno una struttura antisismica migliore di quella originale. L’obiettivo è quello di sistemare la copertura prima della brutta stagione, in modo che si possa poi iniziare a lavorare sugli interni - aggiunge Prignaca - che pure hanno bisogno di interventi molto importanti».

La settimana scorsa l’attuale giunta ha fatto visita a quel che resta della struttura, constatando la necessità di procedere con i lavori nel modo più spedito possibile, per evitare gli inevitabili danni di un altro inverno. «Terminato il lavoro con il tetto - spiega il sindaco - i lavori dovrebbero continuare più spediti, interessando dapprima gli impianti, poi la copertura del pavimento ed infine il recupero degli spogliatoi. Se va tutto bene dovremmo riuscire a ripristinare totalmente la funzionalità del palazzetto verso il maggio 2019, anche se sui tempi ci sono ancor pesanti incognite: lo spettacolo che abbiamo trovato rientrando nel palazzetto ricorda le scene di qualche film post apocalittico e non è difficile immaginare che nel percorso di ristrutturazione possano presentarsi intoppi imprevisti che finiranno per allungare i tempi».

Un processo ancora lungo, dunque, che si aggiunge ai tre anni che è stato necessario attendere perché si iniziasse a lavorare nella struttura, che potrebbe ritornare a disposizione della cittadinanza nell’estate dell’anno prossimo.

Stando ai progetti stilati dalla passata amministrazione, che si è occupata di tutto l’iter dei risarcimenti, la nuova struttura dovrebbe essere molto migliore di quella che è collassata: una scommessa che in molti si aspettano venga vinta. —

VINCENZO BRUNO

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI