Quotidiani locali

SECONDA CATEGORIA

Tartarotti duro: «Villimpentese, ora bisogna onorare la maglia»

VILLIMPENTA. Un faccia a faccia per guardarsi bene negli occhi e capire cosa non ha funzionato nelle ultime settimane. Giorni caldi in casa Villimpentese, il team di patron Giuseppe Nico è reduce...

VILLIMPENTA. Un faccia a faccia per guardarsi bene negli occhi e capire cosa non ha funzionato nelle ultime settimane. Giorni caldi in casa Villimpentese, il team di patron Giuseppe Nico è reduce dal fragoroso scivolone di Soave che ha fatto piombare i gialloblù nel baratro della lotta per non retrocedere. Il club però non ci sta: «Serve mettere l’impegno giusto e onorare la maglia della Villimpentese – tuona il dirigente Andrea Tartarotti –, sia contro il Castel d’Ario che a Soave non c’è stato il giusto fervore agonistico. Il mister al momento non è in discussione, tutti i giocatori sono chiamati a riscattare le ultime deludenti uscite. Abbiamo fatto presente il nostro disappunto al gruppo». Il calendario però non agevola di certo i desideri di rivalsa della squadra di mister Schiavo. A Villimpenta è infatti attesa la corazzata Gonzaga (capolista, con 17 vittorie all’attivo su 20 gare giocate). «Ci vogliono i tre punti, non conta l’avversario che avremo di fronte – dichiara Tartarotti – di un eventuale pareggio ci faremmo poco o nulla, da qui alla fine serve andare in campo sempre per vincere per rimettere in sesto la classifica».

Dalla sgambata infrasettimanale contro la Juniores del Nogara buone indicazioni, contro la capolista mancherà unicamente lo squalificato Adjel.

Matteo Bursi

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Trova Cinema

Tutti i cinema »

In edicola

Sfoglia Gazzetta di Mantova
su tutti i tuoi
schermi digitali. Il primo mese è gratis.

Abbonati Prima Pagina
ilmiolibro

Oltre 300 ebook da leggere gratis per una settimana