Quotidiani locali

calcio

Graziani può sorridere: «Dimostrata personalità» 

Ciccio è soddisfatto della prestazione dei suoi, parole dolci per il giovane Diaby. «Buon risultato, ma non abbiamo ancora fatto niente. Serve più cinismo davanti»

REGGIO EMILIA. Il Mantova torna dalla trasferta in Emilia con un punto prezioso per il morale e per la classifica. L’allenatore dei biancorossi Gabriele Graziani non può che essere soddisfatto dello 0-0 del Mapei Stadium, un risultato che allunga il periodo d’oro di una squadra capace di raccogliere otto punti nelle ultime quattro partite. «La Reggiana è forte, lo sapevamo - dice Ciccio nel post partita - ma noi siamo stati bravi a limitarla e a giocare la nostra partita. Sono soddisfatto dei ragazzi, questo è un buon punto arrivato grazie ad una prestazione di grande personalità. Siamo riusciti ad aggredirli alti e ad eccezione di un paio di occasioni concesse, non abbiamo corso grossi rischi».

leggi anche:

Reggiana-Mantova 0-0. Siniscalchi: "Credo che il risultato sia giusto" Il centrale difensivo, con la fascia da capitano, soddisfatto: "Tutto sommato abbiamo fornito una buona prestazione, riducendo al minimo i rischi. Adesso le squadre fanno molta più fatica a farci gol perché ci difendiamo in undici, con l'aiuto anche dei centrocampisti e degli attaccanti. Siamo cresciuti anche come personalità e credo non sia un caso che siamo imbattuti in trasferta da quasi tre mesi". (video Di Gangi)

Reggiana-Mantova 0-0. Diaby: "Soddisfatto della mia prima partita" Il 19enne difensore della Sampdoria debutta dal primo minuto nel calcio professionistico in un match sulla carta delicatissimo. La sua prestazione apprezzata anche dal mister. (video Di Gangi)

leggi anche:

L’Acm ha pagato dazio nei finali di tempo. «Alla mezz’ora - analizza Graziani - Guazzo ha avuto un problema al flessore e quindi abbiamo faticato a tenere il pallone nella loro metà campo. Negli ultimi dieci minuti della partita invece loro ci hanno provato buttando tanti palloni nella nostra area ma siamo stati bravi a tenere. I finali di partita erano il nostro tallone di Achille, siamo migliorati anche in questo». Nelle ultime settimane il Mantova sembra aver trovato la quadra basando il proprio gioco su una difesa granitica. Il trio titolare Vinetot-Siniscalchi-Cristini ieri era in versione rivisitata, con il giovane Diaby al posto dell’ex Pavia che era diffidato e quindi a rischio per la sfida salvezza di domenica al Martelli con il Teramo: «Diaby mi è piaciuto - commenta il mister dell’Acm - Prima del match al ragazzo ho detto che non doveva dimostrarmi niente: fino a qui ha giocato poco soltanto perché gli altri difensori stanno facendo molto bene».

leggi anche:

Come da consuetudine Ciccio, dopo i dovuti elogi alla squadra, riporta la discussione sul terreno della concretezza: «È un buon pareggio ma non abbiamo ancora fatto niente - dice convinto - Quello di oggi (ieri, ndr) è soltanto un altro passo verso il nostro traguardo. Dobbiamo continuare così, restare concentrati e pensare al Teramo». L’ultima battuta non può che essere sui tifosi mantovani che anche ieri hanno incitato i biancorossi dal primo al novantesimo minuto: «Purtroppo - sorride Graziani - sono in questa piazza da tanti anni, e dico purtroppo perché vuol dire che sto invecchiando: so che i tifosi possono fare la differenza, dobbiamo continuare a fare bene anche per loro».

L'intervista al giocatore del Mantova Vinetot Il difensore biancorosso dopo la sfida con la Reggiana finita 0 - 0

Reggiana-Mantova, Graziani: siamo bravi, ma abbiamo poca convinzione MANTOVA. L'allenatore biancorosso commenta il pareggio ottenuto dal Mantova nella difficile trasferta di Reggio Emilia. "Siamo bravi, abbiamo personalità fino ai tre quarti - dice Graziani - ma poi abbiamo poca convinzione. I ragazzi comunque stanno facendo un lavoro ottimo"

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NUOVE OPPORTUNITA' PER CHI AMA SCRIVERE

Servizi, una redazione a disposizione dell'autore