Quotidiani locali

RUGBY ECCELLENZA

Il Viadana passa a Mogliano ed è quarto 

Brutta partenza poi tre mete a cavallo del riposo. Nella ripresa una super difesa sigilla la vittoria che riporta i gialloneri in zona playoff

MOGLIANO. Il Viadana centra il colpo che potrebbe rivelarsi decisivo per l’accesso ai playoff. E non è una vittoria qualunque, a Mogliano, sul campo sul quale la capolista Calvisano ha conosciuto il suo unico stop stagionale. Un centro che permette a Du Plessis e compagni di riagguantare il quarto posto insieme al San Donà piegato ma non spezzato proprio nella tana dei bresciani. A tre giornate dalla fine della stagione regolare nel testa a testa con la squadra dell’ex Padrò potrebbero inserirsi anche le Fiamme Oro che, vincendo alla grande a Roma contro la Lazio, sono salite a soli 2 punti dal quarto posto. Quasi fuori ormai il Mogliano, a 4 punti dal paradiso e con il calendario più duro visto che deve incontrare Rovigo, Padova e Fiamme Oro.

La festa del Viadana rugby in pullman dopo il successo a Mogliano Brutta partenza poi tre mete a cavallo del riposo. Nella ripresa una super difesa sigilla la vittoria che riporta i gialloneri in zona playoff nel campionato Eccellenza di rugby. (Video dal profilo Facebook del Viadana Rugby)

Il campionato Eccellenza adesso si ferma una settimana. Ma il Viadana no: sabato 1 aprile alle 15.30 a Firenze c’è la finala contro le Fiamme Oro per cercare di alzare di nuovo il Trofeo Eccellenza.

La sfida di Mogliano, ancor prima del calcio d’inizio, parte in salita per i gialloneri che perdono in un sol colpo due giocatori di prima linea: il pilone sinistro annunciato titolare Breglia (problemi alla schiena) e Antonio Denti (guaio muscolare nel riscaldamento), vale a dire il pilone sinistro previsto in panchina. Morale: il tecnico Frati è costretto a far giocare con la maglia n.1 Garfagnoli che è un pilone destro. Una gara di grande sacrificio la sua, premiata anche dalla prima meta viadanese che ha permesso ai gialloneri di ribaltare lo svantaggio iniziale. Mogliano parte forte ma la meta del rientrante regista Renata è frutto della disattenzione degli ospiti su una palla alta. Il Viadana, dopo un quarto d’ora incerto, finalmente si scuote e prende in mano il gioco, costringendo spesso sulla difensiva la squadra di casa. Un calcio piazzato fallito per parte poi, dopo 10’ di superiorità numerica (cartellino giallo a Trejo) non capitalizzata, Ormson inquadra i pali accorciando le distanze prima della suddetta meta di Garfagnoli.

Al rientro in campo 5’ letali per la squadra veneta con la bruciante partenza viadanese: dapprima è Brex a sfondare centralmente quindi è il connazionale argentino Finco a realizzare il bis, ugualmente sotto i pali, per il primo centro dell’utility back arrivato in Italia da poche settimane. Il tabellone segna un 7-24 che non par vero all’ammutolito pubblico locale. Il Mogliano si getta rabbiosamente in avanti e al 51’ trova una meta tecnica concessa forse un po’ troppo frettolosamente. Ma Viadana poi chiude la porta: subisce il quasi assedio dei locali, anche imprecisi, ma eroicamente resiste. E si torna in corsa per i playoff.

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista