Quotidiani locali

calcio femminile: a mozzecane 

De Vincenzi famiglia nel pallone Padre allenatore, figlia in campo

MOZZECANE (Verona). I 40 minuti di strada che separano Pegognaga da Mozzecane passano in un lampo quando vengono percorsi sulle ali della passione per il calcio, quella che lega la famiglia De...

MOZZECANE (Verona). I 40 minuti di strada che separano Pegognaga da Mozzecane passano in un lampo quando vengono percorsi sulle ali della passione per il calcio, quella che lega la famiglia De Vincenzi con il papà Alberto allenatore della Primavera della Fortitudo Mozzecane e la figlia Chiara, attaccante 17enne della prima squadra, senza dimenticare l’altro figlio Enrico che gioca nella Juniores del Suzzara. Per Alberto e Chiara l’avventura al Mozzecane è un’esperienza importante e condivisa e i due si sono confrontati sul loro rapporto fuori e dentro la squadra. «Non è strano – attacca Chiara – e vivo la situazione in maniera serena, mi aveva già allenato ai tempi del Pegognaga e poi nella Primavera della Fortitudo. È una persona gentile e disponibile e un tecnico preparato e scrupoloso». Per papà Alberto è ovviamente un orgoglio lavorare nella stessa società dove sta sbocciando il talento della figlia: «È davvero gratificante per me e per tutta la famiglia – spiega il tecnico – e Chiara ha grandi qualità tecniche e atletiche mentre dovrebbe avere un po’ più di carattere. Allenare e vedere migliorare la propria figlia è un orgoglio e per il suo futuro sarà il destino a dire se farà strada o meno». (lf)

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

LE GUIDE DE ILMIOLIBRO

Corso gratuito di scrittura: come nascono le storie