Quotidiani locali

BASKET A2

Stings, Amici va alla Fortitudo. Lamma è sempre più vicino 

L’ex direttore sportivo della stessa squadra bolognese verso la panchina biancorossa. I "Sota chi Toca" sottoscrivono l’abbonamento: tessere a quota 150, una quarantina di soci sostenitori

MANTOVA. Lunedì pomeriggio la Fortitudo Bologna ha comunicato di aver ingaggiato Alessandro Amici. Chiude così la sua avventura dopo due stagioni uno dei pezzi più pregiati e controversi del roster biancorosso. Accolto dalla contestazione dalla tifoseria, che aveva tentato di osteggiarne l’ingaggio, ne è diventato il beniamino nel giro di pochi mesi. Non è stato un annuncio a sorpresa, il nome di Amici era stato associato alla Fortitudo già da diversi giorni.

Sempre sull’asse Mantova-Bologna, sponda biancoblù, l’ormai ex direttore sportivo della Fortitudo, Davide Lamma, ha tenuto una conferenza stampa al PalaDozza di saluto alla Fortitudo Bologna. In un solo passaggio ha accennato al futuro, in modo comunque molto criptico, concentrandosi più sul passato con la Fortitudo che sul futuro: «Per una crescita lavorativa accetterò un ruolo diverso. Vedremo cosa succederà, ancora non è sicurissimo». L’arrivo sulla panchina degli Stings è comunque atteso entro la fine della settimana.

Da Bologna potrebbe arrivare anche Matteo Montano ma anche Capo d’Orlando rimane in lizza per ingaggiare la guardia in uscita dalla Fortitudo. Nelle ultime due settimane ancora nessun contatto con Jacopo Giachetti, a cui non è stata comunicata alcuna decisione né in un senso né nell’altro: appare scontato un suo addio.

Intanto lunedì una folta rappresentanza dei Sota Chi Toca ha sottoscritto l’abbonamento all’Info Point degli Stings in piazzetta Zaniboni a Mantova. «Con loro arriviamo a circa 150 tessere - affermano il presidente Prandi e il vice Negri -. Un buon numero, unito alla quarantina di soci sottoscrittori da 100 euro. Tutta gente comune, il pensionato o l’operaio, che sono venuti qui dicendoci ‘dovete andare avanti’. Parole da appassionati che ci hanno colpito». Insomma, ormai le ultime nubi sul futuro della Dinamica si stanno diradando.

Le rivali si muovono. Verona ha ingaggiato il playmaker Matteo Palermo e ha lasciato libero il capitano e bandiera Giorgio Boscagin. Ravenna ha rinnovato il contratto di Stefano Masciadri, coach Demis Cavina sembra sempre più a un passo dalla panchina di Imola. La Fortitudo saluta Leonardo Candi (destinazione Reggio Emilia) ma è pronta a rinnovare il contratto di Alex Legion e ha già ufficializzato l’arrivo dello statunitense Demetri McCamey. Udine ha scelto Andrea Benevelli come nuova ala grande e ha rinnovato il contratto di Michele Ferrari. Montegranaro ha confermato sulla panchina Gabriele Ceccarelli. Ferrara, nel corso del weekend, cambia look: il nuovo nome della società, presentato insieme al nuovo logo, sarà Kleb Basket Ferrara e i colori sociali saranno verde, blu e bianco.
 

TrovaRistorante

a Mantova Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PROMOZIONI PER GLI AUTORI, NOVITA' ESTATE 2017

Pubblicare un libro, ecco come risparmiare